Cerca

Venerdì 25 Maggio 2018 | 16:49

Caso Itrec

Nucleare, acque inquinate
l'assessore riferisce in aula

Superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione (csc) per il cromo esavalente in tutti e cinque i pozzi e per il tricloroetilene in quattro pozzi

Acqua inquinata in maresequestro al sito nucleare

«I risultati delle analisi sulle acque prelevate dai cinque pozzi di drenaggio attivi ai fini della sicurezza radiologica del sito, come prescritto dalla Conferenza di servizi del 3 ottobre scorso, eseguite in contraddittorio a novembre 2017 e trasmesse dal Dipartimento provinciale di Matera dell’Arpab hanno rilevato il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione (csc) per il cromo esavalente in tutti e cinque i pozzi e per il tricloroetilene in quattro pozzi, confermando l’estensione dei superamenti anche alle acque sottostanti le aree monitorate».

Lo ha detto nel pomeriggio, nel corso della riunione del Consiglio regionale, l’assessore all’ambiente, Francesco Pietrantuono, illustrando le attività svolte dalla Regione in relazione al sequestro di alcune vasche e dello scarico a mare nell’impianto Itrec di Rotondella (Matera). Pietrantuono, secondo quanto scritto in una nota dell’ufficio stampa dell’assemblea, ha ripercorso alcune tappe della vicenda, "partendo dal superamento delle soglie di contaminazione, riscontrato a giugno del 2015», spiegando poi che «l'Arpab ha rappresentato la necessità da parte del gestore del sistema di emungimento delle acque di adottare immediatamente le necessarie misure di prevenzione e di eseguire gli interventi di messa in sicurezza d’emergenza. Necessità ribadita dalla Regione con successive note di gennaio e di marzo».

«La Conferenza di servizi del 10 aprile scorso - ha proseguito Pietrantuono - oltre all’approvazione del documento di analisi di rischio, da cui risulta un rischio non accettabile con conseguente obbligo di bonifica, ha preso atto che le attività di rimozione del serbatoio e la relativa condotta Magnox non hanno avuto inizio in attesa del nulla osta da parte dell’Ispra ed ha affrontato anche il problema dello scarico a mare delle acque emunte dai pozzi di drenaggio dell’impianto Itrec, registrando la diversità tra la posizione di Sogin ed Enea, e quella dell’Arpab e della Regione».

Dopo l’intervento di Pietrantuono, è iniziato il dibattito in aula: nella sua replica, l’assessore ha evidenziato che «quando si è arrivati alla conferenza di servizi del 10 aprile scorso, in cui si portava avanti il progetto esecutivo della rimozione della probabile causa dell’inquinamento, mancava ancora il riscontro dell’Ispra», e «per quanto riguarda i pozzi di drenaggio esisteva la posizione della Regione e dell’Arpab, su come smaltire le acque che era diversa da quella di Enea. Il punto di sintesi è arrivato nei giorni successivi e ha corroborato la versione che poi ha portato la magistratura a disporre il sequestro: le acque dovevano essere smaltite preventivamente e diversamente, ed equivalendo a rifiuti non avrebbero dovuto essere reimmesse a mare». Pietrantuono ha infine precisato che "dal punto di vista radiologico, i dati sono sotto controllo». La riunione è cominciata con un minuto di silenzio per i morti sul lavoro, su proposta di Giannino Romaniello (gruppo misto).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

latte

«Idrocarburi pesanti presenti nel latte»

 
cagnolino

Appello al Comune di Lavello perché aiuti il cagnolino Diffi

 
«Chiedimi scusa», e picchiaun giovane in sala giochi

«Chiedimi scusa», e picchia
un giovane in sala giochi

 
Schianto sulla Melfi Potenzamuore un uomo

Schianto sulla Melfi Potenza, muore un uomo

 
Area industriale, l'accordoComune-Asi parte dal ponte

Area industriale, l'accordo
Comune-Asi parte dal ponte

 
In estate due fermate del Frecciargento a Maratea

In estate due fermate del Frecciargento a Maratea

 
Melfi pronta a produrre i modelli alta gamma Fca

Melfi pronta a produrre i modelli alta gamma Fca

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
L'Adorazione dei Pastori di Gherardo delle Notti

L'Adorazione dei Pastori di Gherardo delle Notti

 
Mondo TV
Traffico di specie protette e' business anche in Europa

Traffico di specie protette e' business anche in Europa

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Meteo TV
Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Spettacolo TV
Quando la fuga diventa un'arte

Quando la fuga diventa un'arte

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde