Martedì 21 Agosto 2018 | 20:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Caso Itrec

Nucleare, acque inquinate
l'assessore riferisce in aula

Superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione (csc) per il cromo esavalente in tutti e cinque i pozzi e per il tricloroetilene in quattro pozzi

Acqua inquinata in maresequestro al sito nucleare

«I risultati delle analisi sulle acque prelevate dai cinque pozzi di drenaggio attivi ai fini della sicurezza radiologica del sito, come prescritto dalla Conferenza di servizi del 3 ottobre scorso, eseguite in contraddittorio a novembre 2017 e trasmesse dal Dipartimento provinciale di Matera dell’Arpab hanno rilevato il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione (csc) per il cromo esavalente in tutti e cinque i pozzi e per il tricloroetilene in quattro pozzi, confermando l’estensione dei superamenti anche alle acque sottostanti le aree monitorate».

Lo ha detto nel pomeriggio, nel corso della riunione del Consiglio regionale, l’assessore all’ambiente, Francesco Pietrantuono, illustrando le attività svolte dalla Regione in relazione al sequestro di alcune vasche e dello scarico a mare nell’impianto Itrec di Rotondella (Matera). Pietrantuono, secondo quanto scritto in una nota dell’ufficio stampa dell’assemblea, ha ripercorso alcune tappe della vicenda, "partendo dal superamento delle soglie di contaminazione, riscontrato a giugno del 2015», spiegando poi che «l'Arpab ha rappresentato la necessità da parte del gestore del sistema di emungimento delle acque di adottare immediatamente le necessarie misure di prevenzione e di eseguire gli interventi di messa in sicurezza d’emergenza. Necessità ribadita dalla Regione con successive note di gennaio e di marzo».

«La Conferenza di servizi del 10 aprile scorso - ha proseguito Pietrantuono - oltre all’approvazione del documento di analisi di rischio, da cui risulta un rischio non accettabile con conseguente obbligo di bonifica, ha preso atto che le attività di rimozione del serbatoio e la relativa condotta Magnox non hanno avuto inizio in attesa del nulla osta da parte dell’Ispra ed ha affrontato anche il problema dello scarico a mare delle acque emunte dai pozzi di drenaggio dell’impianto Itrec, registrando la diversità tra la posizione di Sogin ed Enea, e quella dell’Arpab e della Regione».

Dopo l’intervento di Pietrantuono, è iniziato il dibattito in aula: nella sua replica, l’assessore ha evidenziato che «quando si è arrivati alla conferenza di servizi del 10 aprile scorso, in cui si portava avanti il progetto esecutivo della rimozione della probabile causa dell’inquinamento, mancava ancora il riscontro dell’Ispra», e «per quanto riguarda i pozzi di drenaggio esisteva la posizione della Regione e dell’Arpab, su come smaltire le acque che era diversa da quella di Enea. Il punto di sintesi è arrivato nei giorni successivi e ha corroborato la versione che poi ha portato la magistratura a disporre il sequestro: le acque dovevano essere smaltite preventivamente e diversamente, ed equivalendo a rifiuti non avrebbero dovuto essere reimmesse a mare». Pietrantuono ha infine precisato che "dal punto di vista radiologico, i dati sono sotto controllo». La riunione è cominciata con un minuto di silenzio per i morti sul lavoro, su proposta di Giannino Romaniello (gruppo misto).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Tanta paura a Potenza per il torrente «Gallitello»: potrebbe esondare

Paura a Potenza per il torrente «Gallitello»: potrebbe esondare

 
Operaio indiano muore in azienda cadendo in una vasca di liquami

Operaio indiano muore in azienda cadendo in una vasca di liquami

 
Potenza, abusava di una sua alunna: prof finisce ai domiciliari

Potenza, abusava di una sua alunna: prof finisce ai domiciliari

 
Ospedale, con le ferie esplode il problema carenza di personale

Ospedale, con le ferie esplode il problema carenza di personale

 
Una schiuma bianca nel Basento: forse detersivi

Una schiuma bianca nel Basento: forse detersivi

 
Finta badante si offre di venire in Italia per assistere anziana, riceve i documenti e sparisce

Finta badante si offre di venire in Italia per assistere donna, riceve documenti e sparisce

 

GDM.TV

Massafra, violento nubifragio si abbatte sul paese: strade allagate

Nubifragio su Massafra, strade allagate e caos VD
Raffineria Eni in tilt, fuoco e fumo

 
Bimba Giovinazzo, le parole del sindaco: «Si è svegliata. I medici le fanno la bua»

Bimba di Giovinazzo, le parole del sindaco: «E' sveglia. Bua dai dottori»

 
Foggia, a piazza Cavour l'abbraccio dei PoohIl video del concerto di Fogli e Facchinetti

Foggia, a piazza Cavour l'abbraccio di Fogli e Facchinetti VIDEO

 
Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra degrado e sporcizia

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra topi e degrado

 
Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 

PHOTONEWS