Sabato 21 Luglio 2018 | 19:40

Viabilità urbana a Potenza

Quegli incroci pericolosi
sulle strade del centro storico

Manca la segnaletica tra via Vescovado e via Due Torri

Quegli incroci pericolosi  sulle strade del centro storico

Il centro storico di Potenza

di Giovanna Laguardia

POTENZA - Incroci pericolosi al centro storico di Potenza. Tra ripavimentazione delle strade principali, cambiamenti di senso di marcia, strisce bianche e strisce blu, alcune zone della città vecchia sono rimaste pericolosamente trascurate, con gravi disagi per la circolazione. Una di queste è la confluenza tra Discesa San Gerardo e via Due Torri. Prima del rifacimento della pavimentazione di via Due Torri e via Vescovado, gli automobilisti in arrivo da quest'ultima osservavano lo stop per consentire a chi proveniva dalla ripida salita, di avere via libera per non rimanere in “bilico” su una pendenza difficile da affrontare. Una scelta di buon senso che, tuttavia, non sempre trovava riscontro nelle abitudini degli automobilisti.

Non sono mancati, infatti, tempo addietro, incidenti provocati da chi non rispettava lo stop di via Vescovado. Ma adesso le cose sono decisamente peggiorate. Dopo il rifacimento della pavimentazione in centro storico, via Vescovado è stata a lungo percorsa nel senso opposto di marcia, in direzione di via Scafarelli. Dopo il completamento dei lavori, il senso di marcia è ritornato quello "tradizionale", in direzione di via Due Torri. Il problema, però, è che non è stata ripristinata la segnaletica tradizionale, né per quanto riguarda la cartellonistica nè per quanto riguarda la segnaletica orizzontale. Infatti oggi, a molti mesi dal ripristino del normale senso di marcia da via Vescovado a via Due Torri, il Comune non ha provveduto a riposizionare lo stop per gli automobilisti provenienti da via Vescovado.

Il risultato è che la confluenza è diventata una specie di "arrembaggio". Quando due auto si trovano a transitare nello stesso momento, provenienti dalla salita di San Gerardo e da via Vescovado, non è più chiaro chi abbia la precedenza. Il rischio di incidenti, dunque, risulta moltiplicato. Nessuno sa più a chi spetta passare per primo. E così quando si incrociano due macchine si assiste a pericolosi "testa a testa". La Gazzetta ha già posto la questione all'assessore comunale alla viabilità del comune di Potenza, Gerardo Bellettieri, il quale ha assicurato che provvederà al più presto a ripristinare la segnaletica orizzontale e verticale per evitare ogni confusione e possibili incidenti.

85100 Potenza PZ, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS