Cerca

Domenica 22 Aprile 2018 | 20:20

il papa da san pio

Il monito: non si scartano i piccoli e i vecchi

papa asan giovanni rotondo

PIETRELCINA-SAN GIOVANNI ROTONDO - «Un paese che litiga tutti i giorni non cresce, non si costruisce; spaventa la gente. E’ un paese malato e triste». Come spesso gli capita, è aggiungendo passi 'a braccio' al testo del suo discorso che Francesco esprime concetti di grande significato e forte presa sull'attualità. «Invece un paese dove si cerca la pace, dove tutti si vogliono bene - più o meno, ma si vogliono bene -, non ci si augura del male, questo paese, benché piccolo, cresce, cresce, cresce, si allarga e diventa forte. Per favore non spendete tempo, forze, a litigare fra voi. Questo non fa nulla. Non ti fa crescere! Non ti fa camminare», dice il Papa ai fedeli a Pietrelcina, nel suo odierno pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio, prima di recarsi anche a San Giovanni Rotondo, a 100 anni delle stimmate del santo e a 50 dalla sua morte.

«Auspico che questo territorio possa trarre nuova linfa dagli insegnamenti di vita di Padre Pio in un momento non facile come quello presente - afferma -, mentre la popolazione decresce progressivamente e invecchia perché molti giovani sono costretti a recarsi altrove per cercare lavoro». «La migrazione interna dei giovani, un problema - aggiunge -. Pregate la Madonna perché vi dia la grazia che i giovani trovino lavoro qui, fra voi, vicino alla famiglia, e non siano costretti ad andarsene a cercare da un’altra parte e il paese giù, giù, giù».
Il Papa invita anche a «non emarginare i vecchi», che «sono un tesoro!», sono «la saggezza». «E che i vecchi imparino a parlare con i giovani e i giovani imparino a parlare con i vecchi - esorta -. Loro hanno la saggezza di un paese, i vecchi. Quando sono arrivato mi è piaciuto tanto salutare uno di 99 anni e una 'ragazzina' di 97. Bellissimo! Questi sono la vostra saggezza! Parlate con loro. Che siano protagonisti della crescita di questo paese». Anzi, sempre 'a bracciò Francesco va anche oltre: «Mi piacerebbe che una volta si desse il Premio Nobel agli anziani che danno memoria all’umanità».

A Pietrelcina, luogo di nascita e della vocazione di San Pio, dove sosta in preghiera nella «cappella dell’olmo», Francesco ricorda l’amore del santo per la Chiesa, «con tutti i suoi problemi, con tutti i suoi guai, con tutti i nostri peccati». "Questo umile frate cappuccino ha stupito il mondo», spiega. A San Giovanni Rotondo, poi, terzo Papa in visita dopo Wojtyla e Ratzinger, venera le spoglie del santo a Santa Maria delle Grazie, prega al «crocifisso delle stimmate» e visita l’angusta stanzetta dove visse un santo tra i più venerati, che lui volle traslato in Vaticano nel giubileo della Misericordia - insieme a San Leopoldo Mandic -, come modello di frate-confessore.
E proprio «apostolo del confessionale» lo definisce nella messa davanti a 30mila pellegrini sul sagrato della chiesa di San Pio da Pietrelcina, progettata da Renzo Piano, dopo la commovente visita ai bambini del reparto di oncoematologia pediatrica, nell’ospedale «casa Sollievo della Sofferenza».

Denunciando ancora la «cultura dello scarto», che «predilige i potenti e reputa inutili i poveri», mentre «chi preferisce i piccoli proclama una profezia di vita contro i profeti di morte di ogni tempo» («anche di oggi, che scartano la gente, scartano i bambini, gli anziani, perché non servono»), il Papa pronuncia infine un altro forte atto d’accusa, ricordando di quando a scuola la maestra gli parlava della «crudeltà» degli antichi spartani che gettavano dalla cima del monte i bambini nati con malformazioni: «noi facciamo lo stesso, con più crudeltà, con più scienza. Quello che non serve, quello che non produce va scartato. Questa è la cultura dello scarto, i piccoli non sono voluti oggi. E per questo Gesù è lasciato da parte».  (di Fausto Gasparroni, ANSA) 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MEDIAGALLERY

Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 
Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 
Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Trovata una fossa comune in Siria

Trovata una fossa comune in Siria

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Sempre piu' poveri

Sempre piu' poveri

 
Italia TV
Raviolo day, dall'Italia al Messico

Raviolo day, dall'Italia al Messico

 
Spettacolo TV
Maratona sentimentale in salsa francese

Maratona sentimentale in salsa francese

 
Calcio TV
Storica impresa del Benevento: batte 1-0 il Milan a San Siro

Storica impresa del Benevento: batte 1-0 il Milan a San Siro

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 22 aprile 2018

Previsioni meteo per domenica, 22 aprile 2018

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin