Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 21:35

poesia

Premiati a Lecce vincitori
concorso Vittorio Bodini

Premiati a Lecce vincitori concorso Vittorio Bodini

LECCE - I vincitori della quarta edizione del premio Vittorio Bodini sono: per la poesia Roberto Mussapi, con il libro La piuma del Simorgh, (Mondadori) e per la traduzione un team di traduttori (Ezio Sinigaglia, Filippo Tuena, Lorenza Di Lella e Francesca Scala) rappresentato da Giuseppe Girimonti Greco per il libro Vertigine di Julien Green (Nutrimenti). Con loro anche Fiorella Rizzo per il riconoscimento «Le mani del Sud» e Luisa de Nardis per ritirare l'Omaggio alla memoria a suo padre Luigi, preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università la Sapienza di Roma, illustre francesista e amico di Bodini. La direzione artistica del Premio Letterario Internazionale «Vittorio Bodini» è di Antonio Minelli.


La cerimonia di premiazione si è svolta ieri sera nel Teatro Apollo di Lecce, dove a fare gli onori di casa era il giornalista Antonio Caprarica. Il legame di Bodini con l'Andalusia: è stato questo il fil rouge che ha portato sul palco canti popolari salentini interpretati da Alessandra Caiulo e Salvatore Casaluce, con le danze di Maristella Martella, e il flamenco dei Flamenco Nuestro.

Tra i momenti più emozionanti, la proiezione dell’intervista ad Andrea Camilleri, a cui è stato riconosciuto il premio «La luna dei Borboni», realizzata nella casa romana dello scrittore a cura del Centro Studi Vittorio Bodini. L’autore ha emozionato il pubblico raccontando della sua amicizia con Vittorio Bodini, nata quando i due letterati erano molto giovani, in occasione di un appuntamento teatrale a Lecce.

«Dinanzi alla bellezza del Teatro Apollo - ha affermato Valentina Bodini, figlia del letterato, e presidente del Centro Studi a lui intitolato - ho avuto la sensazione che l’intera città di Lecce fosse con noi in un abbraccio ideale a ciò che ha rappresentato e continua a rappresentare Vittorio Bodini. Riprendendo le parole di Andrea Camilleri, mi auguro che il pubblico che ha partecipato alla cerimonia di premiazione 'diventi contagiosò e che nel nome di mio padre si possa proseguire nella diffusione della cultura».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400