Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:52

omicidio noemi durini

Il parroco di Specchia: con la vendetta non si ottiene giustizia

SPECCHIA (LECCE) - «Stiamo vivendo giorni terribili: la tragedia che ha colpito la nostra comunità e lo choc che ne è seguito ci chiama ad una prova dura e difficile. Invito tutti i cittadini e i parrocchiani di Specchia a mantenere la calma ed il controllo delle parole e delle azioni e a non commettere gesti di cui poi potrebbero pentirsi perché non è con la vendetta che si ottiene giustizia per la povera Noemi». È l’appello rivolto ai cittadini di Specchia dal parroco, don Antonio De Giorgi, che prima di celebrare la messa delle 9.30 ha letto l’appello pubblicato sulla sua pagina Facebook.
«La violenza porta solo altra violenza - sostiene il parroco - in una spirale che alla fine rischia di distruggere anche l’ultimo brandello di umanità».
«La rabbia è tanta ed è comprensibile - aggiunge -, ma la voglia di farsi giustizia da soli non è la soluzione razionale e giusta. Abbiamo fiducia nella giustizia; nelle sedi opportune la comunità di Specchia avrà modo di far sentire la propria voce e di dare tutto il supporto legale necessario alla famiglia Durini-Rizzo che chiede giustizia per Noemi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400