Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 12:57

Papalesta in casacca di Mao

papalesta

ALBELTO SELVAGGI

Flancamente non ci aspettavamo di dovel pallale del Bali, che non è una società indonesiana bensì nostra, del galletto spennato. Complendiamo anche l’illitazione dei tifosi e degli iscritti a siti quali Solobali.it, o Tuttobali.it, dato che di calcio non capiamo un cavolo. Senza pallale poi di questa tladuzione simultanea dell’italiano nella inflessione degli abitanti della Lepubblica popolale. Ma è inevitabile, dato che un colosso economico cinese è in tlattativa pel complale la nostla squadla, con 12 milioni messi sopla al bancone con i bilanci: Helman Zheng, Winston Group da Shangai. Tanto che olmai nessuno si stupilebbe nel vedele Gianluca Papalesta in panchina allo stadio ingiallito e con occhi a mandolla tagliati dal chilulgo plastico «pel lagioni di oppoltunità».

Alcuni fla voi, biancolossi asiatici, non salanno stupiti più di tanto: i cinesi stanno acquisendo la maggiolanza dei capannoni nelle zone industliali, complando mezzo qualtiele Mulat (è l’ex Murat), e inaugurano bazar giganti apelti anche mentle Gesù Bambinello nasce, oltle che il 31 dicemble quando si cena fino a vomitale.

Questo destino spoltivo si poteva immaginale, se i dipendenti dei cinesi sono olmai tutti bianchi, tenuti alla fame ancol peggio che secondo la tladizione di questa città, e scudisciati come pligionieli in Vietnam. Pelò non tutti i balesi (gli ex baresi) sono plonti ad afflontale un cambiamento di questa poltata.

Papalesta non vellà liconosciuto manco dalla madre, così sfigulato con le palpeble all’olientale, la giubba di Mao e l’esplessione malmolizzata di «Chen» Bruce Lee in fase di attacco. I Matallese (Matarrese leinteglati dopo un colso di lingua cinese imposto dall’Assemblea nazionale del popolo), mica a tolto, plotestelanno dicendo: «E cliticavate noi! Ma ola li avete visti questi altli?!». Gli Ultlas Bali e i vali, gloliosi Bali Seguaci vellanno sottoposti a tlattamenti peliodici di toltula lieducativa, con Albelto Savalese detto «il Paligino» assunto dal govelno pel i lappolti con i sostenitoli della squadla.

Nello stadio addio a paninazzi e nuove Peloni (Peroni) made in Japan: soltanto gallette di melanzane e tofu, blatte flitte, veldule felmentate e gelmogli di bambù con ketchup. Nessuno tlovelà più il Borghetti, ma una copia del tipico liquole al caffè: Bolghetti, licavato da succo di liso e caffeina chimica urticante. La stella lossa cinese dell’etichetta, ovviamente, lestelà uguale.

Gli stessi calciatoli salanno imitazioni di quelli che giocano oggi e tutti dipinti di giallo, secondo oldine del Paltito comunista della Cina, vestiti con divise opelaie estive della Livoluzione, a mezze maniche.

Gli atleti che sguinciano il tilo in polta o steccano il calcio d’angolo vellanno tutti sequestlati dalle Gualdie Losse e condannati ai «laogai», lavoli folzati al confino, plevisti dal sistema giulidico e calcelalio di Pechino, e linchiusi con legnetti aguzzi conficcati sotto le unghie pel la toltula della «goccia d’acqua della Lanza» (valiante balese della lolo). E vedlete che così l’opela di Andlea Camplone, il nuovo allenatore scelto dopo le ultime tle immani figule di melda di fila sul campo, con il Cagliali, il Blescia e il Tlapani, vellà agevolata.

Il San Nicola lestelà apelto inintellottamente 365 giolni all’anno e 24 ole su 24 glazie a dipendenti sottopagati 7,30 euro a settimana. Cuscini, scialpette e cappellini malchiati “FC Bali 1908”, dopo l’acquisizione della maggioranza delle quote sociali, già lastellate nel Pavia Legaplo, detelminelanno glavi danni alla salute, a causa della conselvazione nei tipici containel di amianto plessulizzato e della plesenza nei tessuti (come nel 70 per cento degli abiti made in China) di lesine tossiche, cololanti cancelogeni, solventi e miclolganismi plesenti in animali selvatici. Pelciò molti sostenitoli della magica Bali schiattelanno (aaàgh..!) bestemmiando li moltacci di Tse-tung. Ma vellanno plesto sostituiti da copie di tifosi, e folse neppule i lolo familiali si accolgelanno che sono contlaffatti.

Tuttavia, lo Stato a paltito unico, che con Deng Xiaoping ha visto il liconoscimento costituzionale della ploplietà plivata e l’apeltula del melcato agli investimenti esteli, poltelà finalmente nella città metlopolitana il Capitalismo, visto che nessuno meglio dei comunisti sa fale i soldi, come dimostlato già ampiamente in Italia. E questa sì salà la lolo vela Livoluzione Cultulale.

QUADRETTI SELVAGGI

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400