Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 13:32

ROMA

Gare irregolari: Pastore a processo Figc

Per l'ex n.1 del Comitato campano sentenza nei prossimi giorni

Gare irregolari: Pastore a processo Figc

ROMA, 22 SET - È durata meno di mezz'ora l'udienza del processo a Vincenzo Pastore davanti alla Disciplinare del Tribunale federale nazionale. L'ex presidente del Comitato campano della Figc, che ha già accumulato 33 mesi d'inibizione per diverse irregolarità gestionali, deve rispondere della violazione dell'articolo 7 (illecito sportivo). Era stato deferito dal procuratore federale Giuseppe Pecoraro per aver "concretizzato un sistema incentrato sulla costante, deliberata violazione delle norme, legittimando l'utilizzazione di un numero elevatissimo di calciatori risultati privi di tesseramento e di certificazione di idoneità sportiva". Quasi 1.000 giocatori fantasma, 357 società coinvolte, 1.272 gare irregolari, 533 risultati falsati: questi i numeri (relativi alla sola stagione 2014-'15 e ai soli campionati campani) di uno scandalo di "gravità assoluta", scrive ancora la Procura. Pastore ha presentato una corposa memoria difensiva e duemila pagine di documenti. La sentenza del procedimento è attesa per i prossimi giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione