Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 10:05

PECHINO

Primo caso di #MeToo in Cina

Stimato accademico cacciato da Beihang University per abusi

Primo caso di #MeToo in Cina

PECHINO, 12 GEN - La Beihang University di Pechino ha licenziato in tronco Chen Xiaowu, stimato e popolare accademico, per gli abusi sessuali contestatigli da numerose donne, in quello che sui social media locali è stato definito come clamoroso e primo caso in Cina del movimento di denuncia #MeToo, partito dagli Stati Uniti. La Beihang University ha postato un messaggio ieri sera in cui dato conto del risultato di un'indagine a carico di Chen la cui condotta ha violato l'etica professionale creando "influenza detestabile sulla sulla società". Chen è stato sollevato da tutti gli incarichi, compresi quelli di professore e di vice capo degli studenti ormai laureati. La Beihang ha "tolleranza zero verso sulle violazioni etiche accademiche" e ha promesso di rafforzare i controlli. Le accuse sono partite da Luo Xixi, accademica cinese adesso negli Usa, e da almeno altre 5 donne che hanno denunciato gli abusi subiti, collegati al ruolo senior e guida del professore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione