Cerca

Giovedì 14 Dicembre 2017 | 01:41

WASHINGTON

(2)

WASHINGTON, 18 NOV - La mail fu inviata da Dearborn al capo della campagna elettorale Paul Manafort e ad altri dirigenti, come Rick Gates e Kushner. Fu quest'ultimo a suggerire di non accettare l'invito e ne' Trump ne' altri esponenti della campagna parteciparono alla cena. Ma, secondo il Nyt, la richiesta di Torschin "e' l'ultimo esempio di come il governo russo intensifico' i suoi sforzi di contattare e influenzare la campagna di Trump mentre si stava avvicinando alla nomination repubblicana. Torschin e' considerato un personaggio controverso, legato al mondo dei servizi segreti russi: e' stato presidente del Senato russo per alcuni mesi, ha partecipato al comitato nazionale anti terrorismo (che include il capo dell'Fsb) ed e' stato sospettato dalla magistratura spagnola di aver riciclato denaro per la mafia russa attraverso banche e beni immobiliari spagnoli mentre era in Parlamento.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione