Cerca

N. Zelanda: espulso diplomatico Usa

Dopo un violento incidente in cui sarebbe stato coinvolto

N. Zelanda: espulso diplomatico Usa

SYDNEY - Un diplomatico Usa e' stato costretto a lasciare la Nuova Zelanda in seguito a un violento incidente in cui sarebbe stato coinvolto e nel quale ha subito la frattura del naso e la tumefazione di un occhio. Lo riferisce il Guardian Australia online, secondo cui la polizia e' stata chiamata nelle prime ore di domenica 13 marzo nel quartiere di Lower Hutt presso la capitale Wellington, dove si trova l'ambasciata Usa. Secondo la Tv nazionale TVNZ, il diplomatico e' l'attache tecnico Colin White, che lavora in ambasciata con la moglie e che opererebbe in collaborazione con i servizi segreti neozelandesi GCSB.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione