Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 20:32

Ue: «Troppo care le figurine dei Pokemon»

La Commissione europea ha deciso di condannare e multare la società americana Topps ed alcune sue filiali europee proibendo le importazioni tra alcuni Stati membri. Da stabilire l'ammontare dell'ammenda
BRUXELLES - La Commissione europea ha deciso di condannare e multare la società americana Topps ed alcune sue filiali europee per aver mantenuto troppo alti i prezzi delle figurine dei Pokemon - i fortunati personaggi del famoso cartone animato e di una diffusa serie di figurine e autoadesivi - proibendone le importazioni tra alcuni Stati membri.
Secondo quanto appreso dall'Ansa, Bruxelles ha concluso con una condanna l'indagine aperta nel giugno 2003 sulla Topps e sulle sue filiali in Gran Bretagna, Finlandia, Germania e Spagna, accusate di mantenere eccessivamente alti in tali paesi i prezzi delle riproduzioni di Pikachu e compagni, attraverso un sistema illecito per controllarne la distribuzione e i prezzi di vendita.
Secondo fonti di Bruxelles la condanna è ormai decisa, ma la Commissione europea non ha ancora stabilito l'ammontare dell'ammenda che verrà comminata alle società coinvolte, che non sembra però destinata ad essere di proporzioni enormi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione