Cerca

Bombe a McDonald's in Turchia e a Roma

L'ordigno è esploso a Istanbul, senza causare feriti, poche ore dopo il ritrovamento di due ordigni incendiari davanti a un fast-food della catena americana nella capitale
ROMA - Una bomba è esplosa oggi in un parcheggio vicino a un McDonald's a Istanbul, senza causare feriti, poche ore dopo il ritrovamento di due ordigni incendiari davanti a un fast-food della catena americana a Roma. L'esplosione, molto potente, ha mandato in frantumi alcune vetrine del ristorante, situato nel quartiere di Acibadem, sulla riva asiatica di Istanbul. Un'automobile è andata distrutta e diverse altre sono state danneggiate, ha riferito l'Anadolu citata dalle agenzie internazionali.
Il sotto-prefetto locale, Yuksel Peker ha detto che, secondo la polizia, a esplodere è stata una bomba collocata sotto un veicolo o nel suo portabagagli.
In precedenza, la rete televisiva privata TV8 aveva citato la radio della polizia secondo cui l'esplosione è stata provocata da un tipo di ordigno che fa molto rumore ma pochi danni. Tuttavia, le immagini delle auto danneggiate suggeriscono che si si sia trattato di una bomba più potente.
Non vi è stata finora alcuna rivendicazione, ma la rete televisiva Ntv - secondo la Reuters - ha riferito che, un quarto d'ora prima dell'esplosione, la polizia ha ricevuto una telefonata anonima nella quale si preannunciava l'attentato. Secondo la tv, una persona non identificata ha anche telefonato a diversi mezzi di informazione e ha dichiarato che l'attentato è un atto di protesta contro le violenze commesse dagli israeliani contro i palestinesi.
Le misure di sicurezza a Istanbul sono state rafforzate in previsione del vertice dei capi di Stato e di governo della Nato, il 28 e 29 giugno, al quale parteciperà il presidente americano George W.Bush.
La polizia turca è in stato di allerta dal novembre scorso, quando quattro attentati suicidi hanno devastato due sinagoghe, una banca britannica e il consolato di Gran Bretagna, causando 62 morti e centinaia di feriti. La responsabilità degli attacchi è stata addossata dalle autorità turche a movimenti estremisti islamici legati alla rete terroristica Al Qaida.
A Istanbul sono attive anche organizzazioni clandestine curde e d'estrema sinistra.
Domenica scorsa, quattro ordigni di debole potenza sono esplosi nella notte davanti alla filiale locale della banca britannica Hsbc a Istanbul e ad Ankara, alla vigilia di una visita del primo ministro britannico Tony Blair. Non ci sono stati nè feriti nè danni.
L'esplosione di oggi davanti al McDonald's a Istanbul è avvenuta poche ore dopo il ritrovamento di due ordigni incendiari, rudimentali e di basso potenziale, davanti a un fast food della catena americana sulla Via Tiburtina a Roma. Secondo le prime valutazioni, la collocazione delle bombe potrebbe essere ricondotta all'area capitolina dell'antagonismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400