Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 10:58

Scoperta cellula Al Qaida a Madrid

La Polizia spagnola ha arrestato nelle ultime ore cinque persone, uno di nazionalità spagnola e 4 algerini, accusate di far parte di una cellula di appoggio di al Qaida
MADRID - La Polizia spagnola ha arrestato nelle ultime ore cinque persone, uno di nazionalità spagnola e 4 algerini, accusate di far parte di una cellula di appoggio di al Qaida. Lo rendono noto oggi fonti della polizia.
Si esclude che i detenuti, due dei quali arrestati a Barcellona, uno a Madrid, uno a Bilbao ed uno a Castro Urdiales, in Cantabria (nord), abbiano alcun legame con le stragi dell'11 marzo a Madrid, ma la cellula potrebbe essere legata agli attentati dell'11 settembre.
I detenuti sono accusati di aver fornito infrastruttura, appoggio e documentazione falsa ad attivisti di gruppi terroristici, così come di portare avanti un lavoro di reclutamento di miliziani, da inviare in Iraq per la jihad, la guerra santa.
I cinque arresti avvengono nell'ambito dell'operazione «Datil», del novembre del 2001, quando fu sgominata la cosiddetta cellula spagnola di Al Qaida.
Il giudice Baltazar Garzon, che si è occupato dell'operazione che ha coinvolto nel settembre dell'anno passato 35 persone, fra le quali Osama Bin Laden.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione