Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:47

Grecia - Bombe contro la polizia

L'attentato ad Atene preannunciato da una telefonata, lievemente ferito un poliziotto. Mancano 100 giorni all'inizio delle Olimpiadi e il commissariato colpito è vicino ad alberghi dove alloggeranno i funzionari olimpici
ATENE - Tre bombe sono esplose in nottata davanti a un commissariato di polizia nel centro di Atene. Lo ha reso noto la polizia.
Le esplosioni delle tre bombe, a orologeria, hanno causato il ferimento, in modo lieve, di un poliziotto. La zona intorno al commissariato di Kalithea era stata isolata dopo una telefonata anonima a un giornale che avvisava che sarebbero esplosi tre ordigni.
«Le prime due esplosioni sono avvenute nello spazio di cinque minuti, la terza mezz'ora più tardi, mentre gli artificieri la stavano ancora cercando», ha detto all'agenzia Reuters un funzionario di polizia. E' stata chiamata un'ambulanza, per soccorrere l'agente ferito leggermente dalla terza esplosione.
Kalithea si trova vicino a diversi alberghi dove alloggeranno funzionari olimpici durante le Olimpiadi che si svolgeranno in Grecia nell'agosto prossimo, e che si teme possano essere obiettivo di violenze politiche e di attentati di terroristi.
«La polizia sta prendendo la questione molto sul serio, quando mancano solo tre mesi ai Giochi. Avete tre sofisticate bombe a orologeria che esplodono davanti a una stazione di polizia, la cosa è abbastanza seria per la polizia», ha aggiunto.
Gli attentati dinamitardi in Grecia sono diminuiti dopo lo smantellamento, nel 2002, del gruppo di guerriglia «17 Novembre».
L'edificio e il suo garage sono rimasti gravemente danneggiati dalle esplosioni, che sono avvenute sul retro del commissariato.
L'anonimo interlocutore aveva dato alla polizia solo dieci minuti di tempo per trovare le bombe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione