Cerca

Falluja, via generale dell'ex rais

Al comando del battaglione iracheno, gli Usa hanno messo Mohammed Latif che sarebbe "meno compromesso" con il passato regime
FALLUJA, 3 maggio 2004 - Gli Stati Uniti hanno deciso di destituire Jassim Mohammed Saleh, l'ex generale di Saddam che nei giorni scorsi aveva preso il comando del battaglione iracheno incaricato di riportare l'ordine e Falluja, e di sostituirlo con un altro uomo proveniente dal passato regime ma meno compromesso con il Rais. Si tratta di Mohammed Latif, un ex dirigente dei servizi segreti iracheni. La decisione è stata annunciato da un ufficiale dell'esercito americano, il quale ha precisato che Latif sarà nominato capo della Brigata Falluja, non appena verranno ultimati i controlli sul suo passato. In un primo momento il comando locale dei marines, dopo un assedio di tre settimane alla roccaforte sunnita di 300 mila abitanti, avevano accettato la proposta di Saleh di guidare personalmente una milizia di alcune centinaia di ex soldati iracheni per riprendere il controllo della città e consentire il ritiro delle truppe americane. Nonostante Saleh fosse stato accolto al suo arrivo a Falluja da una folla festante di un migliaio di persone, la sua nomina era apparsa a molti un insulto a tutti coloro che avevano sofferto le persecuzioni del passato regime di Saddam Hussein, anche perchè l'ex generale era accusato di essere il responsabile in campo della sanguinosa repressione della rivolta scita nel 1991. Da Washington e da Baghdad erano state prese le distanze da Saleh e sconfessato l'accordo a livello locale tra l'ex generale e il commando dei marines a Falluja. Secondo alcune fonti, il possibile nuovo comandante della Brigata, Latif, nonostante la sua appartenenza all'Intelligence irachena, era caduto in disgrazia presso Saddam Hussein e negli ultimi tempi del regime era finito anche in prigione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400