Cerca

Il primo maggio dei nuovi europei

Dopo una nottata di feste, brindisi e balli, i dieci nuovi Paesi dell'Unione europea hanno gustato il loro primo giorno nell'Unione, la fine definitiva dell'Europa uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, dalla Guerra Fredda, dall'ordine di Yalta.
«Un sogno si è avverato», ha riassunto lo spirito simbolico dell'evento l'ex presidente polacco Lech Walesa: «Ora la mia lotta è finita», ha aggiunto l'ex leader del sindacato Solidarnosc.

CERIMONIE ALLE FRONTIERE CANCELLATE - - Prodi a Gorizia-Nova Gorica: Il presidente della Commissione europea, Romano Prodi, a mezzanotte era con il premier della SLOVENIA, Anton Rop, a Gorizia-Nova Gorica, dove ha assistito all'abbattimento dell'ultimo tratto del muro che ancora divideva la parte italiana da quella slovena della città. «E' un sogno che si realizza», ha commentato.
- Schroeder con Miller e Spidla a Zittau: Il cancelliere Gerhard Schroeder ha partecipato insieme ai premier polacco e ceco, Leszek Miller e Vladimir Spidla, alla festa per l'allargamento Ue a Zittau, la località sassone al confine con Polonia e Repubblica ceca. I tre primi ministri hanno simbolicamente avviato il lavori per la costruzione di una strada che collegherà i tre stati.
- Filo spinato tagliato fra Ungheria e Austria: Ad una simbolica recisione di filo spinato dove un tempo sorgeva la Cortina di Ferro a Sopron, al confine fra Ungheria e Austria, hanno presenziato i premier dei due Paesi, il magiaro Peter Medgyessy e l'austriaco Wolfgang Schuessel: «Nessuna barriera, nessuna catena dovrà più separare i popoli», ha detto Medgyessy armato di cesoia.
- L'ENTUSIASMO DEI BALCANICI - Circa 8.500 persone si sono impegnate a piantare un milione di alberi in ESTONIA, mentre in LITUANIA un gruppo di fotografi ha iniziato un tour del Paese facendo centinaia di scatti da raccogliere poi in un libro «Il primo giorno nell'Unione europea». In LETTONIA in decine di migliaia nella piazza della cattedrale di Riga con balli e canti.
- CIPRO: A NICOSIA NIENTE FESTA INSIEME - Hanno fatto festa per conto loro i greco-ciprioti per festeggiare l'ingresso di CIPRO nell'Ue. Ma la rabbia dei turco-ciprioti per la recente bocciatura del referendum sul piano Onu di riunificazione dell'isola si è espressa oggi nel boicottaggio della manifestazione mista per il primo maggio, che avrebbe visto greci e turchi festeggiare insieme a Nicosia.
MALTA, UNGHERIA, POLONIA - Spettacolare manifestazione di luci e fuochi d'artificio a mezzanotte al porto di La Valletta per celebrare l'ingresso di MALTA nell'Ue A Budapest decine di migliaia di ungheresi hanno festeggiato sulle rive del Danubio, uno dei fiumi-simbolo del Vecchio continente, per festeggiare l'adesione dell'UNGHERIA.
«Signore e signori, stiamo facendo la storia...la POLONIA sta ritornando nella sua famiglia europea», ha gridato ad un'enorme folla festante radunatasi nel centro di Varsavia il presidente polacco Aleksander Kwasniewski.
- A DUBLINO CERIMONIA UFFICIALE CON FOTO DI GRUPPO - Le bandiere dei 25 Paesi membri della nuova Unione europea sono state issate questo pomeriggio a Dublino, nel momento culminante della cerimonia ufficiale avvenuta nel parco Phoenix. Poco prima la prima storica foto di gruppo a 25. La cerimonia è stata preceduta in mattinata da un servizio religioso celebrato da cinque sacerdoti in rappresentanza delle comunità cristiane, ebraiche e musulmane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400