Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:47

Centrosinistra unito: entro maggio voto per ritiro italiani

ROMA - Se non cambieranno le cose, il centrosinistra unito presenterà una mozione unitaria per il ritiro delle truppe dall'Iraq. «Tutti concordiamo sulla necessità che entro maggio ci sia una discussione parlamentare e che quel dibattito si concluda con il voto di un documento unitario del centrosinistra per il ritiro delle truppe». Lo ha annunciato Luciano Violante, capogruppo dei Ds alla Camera. I capigruppo avanzeranno la loro richiesta al presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, alla Cofnerenza dei Capigruppo di oggi pomeriggio. La decisione di approdare ad un documento unitario per il ritiro delle truppe italiane dall'Iraq, se non ci sarà una svolta, è stata ufficializzata dopo un riunione al gruppo dei Ds a Montecitorio dei capigruppo della Lista Unitaria Luciano Violante (Ds), Pierluigi Castagnetti (Margherita) e Ugo Intini (Sdi) con il capogruppo del Prc Franco Giordano e i deputati Paolo Cento (Verdi), Maura Cossutta (Pdci), Alfiero Grandi (area Salvi dei Ds), Pietro Folena e Famiano Crucianelli (Correntone Ds). Cento ha spiegato che «partendo da presupposti diversi, stanno maturando le condizioni per arrivare ad una posizione comune. Il giudizio sul ritiro è condiviso come base di lavoro per una mozione unitaria. Adesso approfondiremo un testo di mozione». Castagnetti ha sottolineato: «c'è stato un dibattito tra di noi, ma se la situazione non cambierà, stando così le cose, chiederemo il ritiro. A quel punto diventa ineludibile». La richiesta di un dibattito parlamentare entro maggio con la presenza del presidente del Consiglio sarà formalizzata oggi pomeriggio (alle 15.30) in una conferenza dei Capigruppo. Un'altra riunione del centrosinistra si terrà mercoledì prossimo per una nuova «valutazione comune» perchè, ha spiegato Violante, «serve un monitoraggio continuativo della situazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione