Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 11:51

Moda

Va in scena il Nuovo Rinascimento
di Dolce & Gabbana

di Venera Elisa Fichera

Nella domenica della settimana della moda milanese, dedicata alle collezioni donna autunno/inverno 2017/18, va in scena il Nuovo Rinascimento di Dolce&Gabbana.

Un tappeto animalier per andare sulla luna. Dal cannocchiale di Galilei si guardano le stelle sfilare tra le stelle. Tre generazioni a confronto: ci sono Madison Beer e Sofia Richie, Bianca Balti e Coco Brandolini, Marpessa Hennink e la figlia Ariel.

Donne, adolescenti e bambine come astronaute dell’amore nella spedizione targata #dgfamily.

In questo Nuovo Rinascimento abiti e tessuti del passato rivivono in un regale castello virtuale reinterpretati in stile urban.

Tra abiti e soprabiti su cui sboccia un magnifico tripudio di rose la Regina della luna indossa una lucente maglia metallica crystal mesh argentea e siderale mentre la Regina della giungla preferisce la versione maculata in oro.

Le maniche jambon dei lunghi ed eterei abiti si alternano a quelle bishop o con sbuffi rinascimentali della camicia bianca, le nappine dei lussuosi tendaggi si manifestano sull’abito di paillettes verde e le scollature rinascimentali mettono in evidenza il seno incipriato.

il fiocco bianco trompe-l’oeil di Elsa Schiaparelli è ricamato in paillettes o creato da ruches sul sensuale abito in chiffon nero mentre i bianchi verginali abitini sottoveste, profilati da pizzo nero, urlano “We love Justin Bibier”. La passeggiata sulla luna delle stelle si conclude con un prezioso tableau vivant dai mille colori, materializzazione umana del tempo che scorre.

I tarocchi, poi, ritornano nella collezione femminile disegnata da Gaia Trussardi per Trussardi. La Temperanza, l’Imperatrice, la Giustizia. Le icone della tradizione esoterica si muovono, oggi, in un contesto urbano acquisendone velocità e riti.

Ieri e oggi sono fusi nel presente.

I capi che hanno fatto la storia della maison sono resi attuali e sfilano in passerella tra i levrieri partendo dalla pelle e i suoi trattamenti, patrimonio del brand.

Il completo sartoriale è in cuoio trattato, la sottoveste in camoscio patchwork e il cappotto oversize a vestaglia è in crosta testa di moro con decori patch,

lavorazione impiegata anche in altri capi per riportare al tema dei tarocchi, trait d’union di tutta la collezione.

80s "Sartorial" Pop Art, questa l'ispirazione del giovane e talentuoso pugliese direttore creativo Mario Dice per Capucci.

Attraversata dai pois di Roy Linchestein questa collezione, pensata per una “working girl” contemporanea, rappresenta un'evoluzione creativa che parte dal superbo archivio della maison ma guarda avanti.

I caratteristici colori accesi e forti della casa, come il rosso e il fucsia, spiccano sul nero e si notano negli effeti tridimensionali dei tessuti, tra lurex, cady e organza di seta.

Pois anche nella nuova collezione di accessori Bulgari che si anima tra stelle e grafismi attraverso una tavolozza di colori accesi ispirati all’intensità cromatica delle gemme. La nuovissima borsa Diva’s Dream è impreziosita da una chiusura gioiello a forma di ventaglio, motivo ispirato ai mosaici dell’antica Roma che contraddistingue l’omonima collezione di gioielli. 

Nella collezione Serpenti nel 2017, invece, brilla il nuovo modello Star Studs mentre nella borsa Polka Dots una nota tecno vive in due esaltanti combinazioni cromatiche: jazzy tormaline e ruby wine oppure vulcan opal con royal sapphire. 

Body-conscious e lineare, infine,  l'elegante  collezione Aquilano.Rimondi.

Il guardaroba si adatta alle donne protagoniste della vita, dell'arte, della moda, della letteratura, della politica in un mix di materiali e volumi in cui la camiceria, la sartorialità italiana dei cappotti dalle spalle importanti e le silhouette asimmetriche degli abiti, anche in lurex argento e platino o in tweed puntinato ricamato artigianalmente con evanescenti paillettes traslucide, definiscono l'identità del marchio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione