Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 10:44

moda autunno-inverno

Sensualissima incanta
la collezione di Tagliatore

principe di Galles

Anche il brand Tagliatore 0205, con sede a Martina Franca, in questo momento sta presentato alla sua collezione autunno-inverno 17/18.
«L’azienda - si legge in un comunicato stampa - rappresenta un fiore all’occhiello per il Made in Italy anche all’estero, è in crescita ed è una realtà importante sia per il territorio pugliese, nel quale avviene l’intera produzione, sia per il mondo della moda».
«Tagliatore 0205 sta raggiungendo nuovi goal, ad ormai 10 anni esatti dalla sua nascita. E l’ispirazione nelle collezioni di Pino Lerario, arriva proprio dalla Puglia, con i colori che per la primavera estate 2017 guardano specialmente ai bianchi e ai blu, ai luoghi mediterranei della sua vita, che sono fatti di colori pieni. Il bianco è un colore dominante. Gli edifici in Puglia sono spesso candidi e mirano al cielo, avvolti in un’aria quasi immobile e attraversati dalla sinuosità delle forme barocche, che vengono riprese nei dettagli dei capi come i bottoni o alcune rifiniture».

E il comunicato stampa prosegue: «La collezione di tailleur che propone per la prossima stagione e in generale lo sviluppo dei capi maschili per la collezione donna Tagliatore 0205 segue da sempre in modo accurato la costruzione dei capi e la ricerca dei tessuti titolati utilizzati. Il Dna dei “fit” Tagliatore 0205 è slim, quindi accompagna il fianco. Parallelamente ad ogni collezione vengono presentati tailleur e giacche dal taglio dritto e cappotti over e molto maschili».

«La Maison guarda a un tipo di donna che resta sensuale ma sceglie abiti un po’ “mannish” che esprimano il dualismo sia della donna, sia dell’azienda, che nasce esclusivamente per l’uomo, ma che per la collezione donna decide di inserire proprio la data di nascita di Pino Lerario (0205 sta per il 2 maggio), a significare una profonda passione e volontà di identificazione con i capi proposti».
Quanto ai dati economico finanziari di Tagliatore 0205, «nel 2016 si è registrata una incidenza sul fatturato globale del 20% (+2% rispetto al 2015). La distribuzione è divisa: 55% all’estero e 45% in Italia. I mercati di riferimento sono: Italia, Germania, Austria, Svizzera e Giappone».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione