Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 12:20

purotatto

Filati preziosi dal latte
per maglieria sartoriale

latte e fibra

ROMA - Dalle fibre del latte a una nuova vocazione al fashion. Questo il dna delle collezioni del marchio Purotatto, votato all’utilizzo dei bio filati per un nuovo stile casual luxury. Il brand nasce otto anni fa da Sabintima srl, azienda lombarda da 40 anni operante nel settore dell’intimo, e fin dall’inizio trova principio ispiratore dall’utilizzo innovativo delle fibre del latte da abbinare ad altri filati naturali. Il sogno di Alberto Laboni, giovane proprietario di Sabintima e ideatore di Purotatto, viene realizzato in origine grazie alla collaborazione con una delle maggiori aziende italiane specializzate nella ricerca di filati innovativi.

Il progetto, avviato e distribuito ormai a livello internazionale, vede come protagonista proprio l’«oro bianco», trasformato da fluido a fibra attraverso questo processo: la fibra viene ottenuta prima disidratando il latte, poi scremato attraverso tecniche di bio ingegneria, infine rendendolo nuovamente fluido per la tessitura a umido, cioè fluidificato per la filatura. Ne risulta un jersey pregiato ricco di proprietà: oltre che essere particolarmente luminoso, soffice al tatto e piacevole sulla pelle, il tessuto ha la caratteristica di essere anallergico e traspirante. Inoltre le proteine contenute nella fibra hanno proprietà nutritive e idratanti per la pelle. Ma la nobiltà dei filati non è l’unica caratteristica del brand. Le collezioni sono preziose non solo per l’uso delle materie prime ma anche per le decise scelte stilistiche.

Le parole chiave sono allure wellness, comfort e daily luxury, caratteristiche da unire a un concetto di maglieria «sartoriale», ottenuta grazie alla cura del rapporto di fil rouge con il cliente finale ma soprattutto all’attenzione ai dettagli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione