Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:26

moda a maglia

Pitti filati al via
con «sferruzzata collettiva»

lavoro a maglia, gomitoli e ferri

FIRENZE - Ha preso il via alla Fortezza da Basso di Firenze l’edizione 79 di Pitti Filati (fino al 1° luglio), laboratorio di ricerca e osservatorio per le tendenze che mostra l’anteprima mondiale autunno-inverno 2017/18 delle collezioni di filati per maglieria. Sono 130 i marchi presenti a questa edizione, di cui 25 esteri. Come per Pitti Uomo e Pitti Bimbo, anche qui il tema guida è Pitti Lucky Numbers, con qualità estetiche, grafiche, simboliche dei numeri. Inoltre, come già anticipato, i saloni estivi di Pitti Immagine beneficiano, attraverso il Centro di Firenze per la Moda Italiana, del contributo economico e promozionale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di Agenzia Ice: a Pitti Filati 79 il piano si concentra sul potenziamento del concorso Feel the Yarn per gli aspiranti stilisti e la speciale sfilata di Sansovino 6, brand fondato dal designer americano (ma milanese d’adozione) Edward Buchanan, considerato uno dei talenti di punta della moda donna e della maglieria.

Il brand sfilerà al Teatro della Pergola (giovedì 30 giugno), inoltre Edward Buchanan terrà una speciale lecture con i finalisti del concorso Feel The Yarn, cui partecipano 26 studenti, selezionati da 13 scuole di moda, e 22 filature italiane. Il tema del concorso, coordinato da Ornella Bignami di Elementi Moda, è Knitting Time: la maglia come espressione del ritmo della vita quotidiana. Alla fiera si evolve lo spazio ricerca con 'H24 - twenty four hours in knit', che esplora le possibilità della materia in funzione dei cambiamenti e delle trasformazioni fisiche e chimiche. E poi ancora in mostra i migliori maglifici nell’area Knitclub e il meglio della tecnologia e ricerca nell’area Fashion at work. Infine si sposta dalla Stazione Leopolda alla Fortezza da Basso, nel padiglione Medici, la fiera Vintage Selection, che da sempre si svolge in concomitanza con Pitti Filati.

E in occasione di Pitti Filati è in programma allo spazio Easy Living una speciale «sferruzzata collettiva» in riva d’Arno, con giovani ed esperte magliare per ricoprire di stoffa colorata gli alberi, i lampioni ed altri elementi presenti tra lungarno Serristori e piazza Poggi. L’evento Diritto&Rovescio, in programma giovedì 30 giugno, promuove così un’installazione di 'knitting art', nuova forma d’arte che consiste semplicemente nel rivestire un oggetto già esistente senza danneggiarlo e senza interventi permanenti. Le esperte magliare del gruppo «Le maglie sulla città» distribuiranno gratuitamente i gomitoli a chi volesse cimentarsi con i ferri da calza, prestando assistenza a tessitori e tessitrici alle prime armi.

Elaborato da Memo Studio in collaborazione con Matteo Luchini, «Dritto&Rovescio» è un allestimento in progress, che si evolverà durante l’intera stagione estiva, fino al 30 settembre, «contagiando» vari elementi del giardino sospeso sull'Arno: il Chiosco rimarrà il centro colorato dell’installazione, con tavoli dalle forme fluide e alberi dai tronchi fluo, mentre allontanandosi le strisce di maglia che ricopriranno lampioni e ringhiere prenderanno colori più neutri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione