Cerca

Venerdì 19 Gennaio 2018 | 10:53

Via alla 5a edizione di Medimex Alla Fiera del Levante più di 200 gli ospiti internazionali

Via alla 5a edizione di Medimex Alla Fiera del Levante più di 200 gli ospiti internazionali
BARI – "In Puglia sono oltre 20mila le imprese culturali. E per noi questo è un dato assolutamente di orgoglio, perchè significa che anche attraverso la cultura si può fare reddito". Lo ha sottolineato l’assessore all’Industria culturale e allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone, inaugurando,ieri a Bari, la quinta edizione di Medimex, salone dell’innovazione musicale al quale partecipano più di 200 ospiti internazionali e che dà spazio a oltre 150 eventi tra concerti e approfondimenti sul mondo della musica.

A tagliare il nastro c'era anche Ugo Patroni Griffi, il presidente della Fiera del Levante che ospita l’evento fino a sabato 31 ottobre, su una superficie di oltre 20mila metri quadri.

Per Capone, l’obiettivo è "coinvolgere gli appassionati ma anche i professionisti: coloro che hanno una impresa o che la vogliono aprire". Medimex, ha aggiunto, "è un evento unico in Italia, che cerca di promuovere il culto della musica sia dal punto di vista dell’arte e dello spettacolo, sia dal punto di vista dell’impresa e del guadagno: quindi – ha sottolineato - delle prospettive ulteriori di occupazione e crescita di un territorio".

Riportando i "dati Istat", Capone ha poi detto che "un turista culturale spende 131 euro mentre un turista balneare ne spende 87 e un turista enogastronomico 118". Patroni Griffi ha ricordato di essersi "battuto in tutte le maniere, anche economicamente, per mantenere questa manifestazione nella Fiera del Levante" ma questo "è un evento che adesso tracima dalla Fiera del Levante".

"Questo – ha concluso – è un bene" perchè "Bari, per alcuni giorni, sarà la capitale di un turismo giovanile e culturale intelligente".

Mentre le autorità procedevano con il giro istituzionale, da uno dei palchi dedicati agli incontri degli artisti con gli studenti, Nando Popu dei Sud Sound System ha lanciato una proposta, tra gli applausi del pubblico: "Mettere in ogni aula un banco con un pc e delle casse acustiche, in maniera che uno studente possa, durante l’orario di ricreazione, selezionare un pò di musica per allietare tutti quanti: questa – ha concluso - sarebbe la maniera migliore di celebrare la musica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400