Sabato 23 Giugno 2018 | 06:20

scuola e diritti

La Corte europea
dà credito alla prof

Ammissibile il ricorso di una delle insegnanti «esiliate»

 La Corte europea dà credito alla prof

di Emilio Salierno

Il ricorso individuale alla Corte europea dei diritti dell’uomo è una pratica poco utilizzata dalle nostre parti. Eppure è uno strumento utilissimo per vedersi riconoscere diritti negati dalla giustizia italiana. Lo sa bene una giovane insegnante di Lettere, materana, che si è rivolta alla Corte che ha sede a Strasburgo per denunciare la vicenda delle assunzioni fuori regione su una tipologia non indicata e su un grado diverso da quello ricoperto per dieci anni nelle scuole lucane. Insomma, assunzioni su posti non corrispondenti alle abilitazioni principali.

La Corte ha ritenuto ricevibile il ricorso, facendo pervenire alla docente il formulario per la formalizzazione della procedura e questo significa che ci sarà poi una pronuncia della Gran Camera della Corte. «In Italia non si riesce ancora ad ottenere giustizia - dice la prof. Filomena Pinca - eppure sono trascorsi oramai tre anni dal “fattaccio”, cioè dall’assunzione fuori regione su una tipologia di posto scolastico non indicata e su un grado diverso da quello ricoperto. Il mio ricorso personale, depositato negli uffici del Tribunale di Matera, è continuamente soggetto a rinvio, non di mesi, ma di anni! Ho cominciato, dunque, a mettere tutto in dubbio, senza però rassegnarmi. Impossibile mollare e farsene una ragione, del resto, da quando esiste la legge nazionale 107/2015, nota come legge della “buona scuola”. Navigando su Internet sui vari siti di Diritto, mi sono imbattuta nel ricorso individuale alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Quando un cittadino ritenga che il suo Stato membro abbia violato uno degli obblighi assunti con la sottoscrizione della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo, può fare ricorso alla Corte europea e ai sensi dell’art. 34 della Convenzione viene stabilito che le alte parti contraenti (vale a dire gli Stati firmatari) si impegnano a non ostacolare in alcun modo l’esercizio effettivo di questo diritto. Sono stata sempre convinta - sottolinea Pinca - che il “nodo” fondamentale della mia vicenda, che in realtà riguarda altri 8000 docenti, fosse il fatto che non si può essere destinatari di ulteriori proposte di assunzione a tempo indeterminato ai sensi del piano straordinario di assunzioni.

I soggetti che non accettano la proposta di assunzione, eventualmente effettuata in una fase del reclutamento, non partecipano alle fasi successive e sono definitivamente espunti dalle rispettive graduatorie entro il termine perentorio di dieci giorni. E così ho scritto le mie doglianze basate sulla violazione dell’art.15, “ogni cittadino ha diritto di lavorare e di esercitare una professione liberamente scelta o accettata”. Nel mio caso nessuna libertà è ravvisabile né al momento della “scelta” né a quello della “accettazione”. L’incarico assegnatomi non può dirsi “liberamente accettato” in quanto del tutto inaspettato ed illegittimo rispetto alla sede e alla tipologia di posto assegnati non corrispondenti alla scelta professionale indicata. È evidente la costrizione ad accettare l’incarico e la sede che il Miur, quasi stesse dando esecuzione ad un provvedimento disciplinare, ha unilateralmente e illegittimamente individuato e assegnatomi, senza concedere alcuna possibilità di rinuncia che non equivalesse, di fatto, alla cancellazione perentoria e definitiva da tutte le graduatorie ad esaurimento nelle quali risultavo iscritta».

Nei giorni scorsi, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha fatto pervenire a Filomena Pinca il formulario standard per la formalizzazione del ricorso. «Ora ho sei settimane di tempo per realizzarlo - dice l’ insegnante - e il conto alla rovescia è già iniziato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Addio a Leonardo Sacco giornalista e scrittore con Matera nel cuore

Addio a Leonardo Sacco giornalista e scrittore con Matera nel cuore

 
Nuova mensa dei poveri sarà un luogo di incontro

Nuova mensa dei poveri
sarà un luogo di incontro

 
Natuzzi, scongiurati esuberiSindacati: primo obiettivo ok

Natuzzi, scongiurati esuberi
Sindacati: primo obiettivo ok

 
Il ct Mancini tra i sassi «Nel 2019 qui con la Nazionale»

Il ct Mancini tra i Sassi
«Nel 2019 qui con la Nazionale»

 
Pisticci area industriala

Ci sono problemi ambientali a Pisticci? Lo stabilirà una indagine

 
Matera sotterraneauna «grande bellezza» sepolta

Matera sotterranea
una «grande bellezza» sepolta

 
rovine greche a Metaponto

L'appello: salviamo il centro di Agroarcheologia di Metaponto

 
Acquedotto lucano, i valori conformi ai limiti di legge

Acquedotto lucano, i valori
conformi ai limiti di legge

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Parte il test globale sulla salute degli oceani

Parte il test globale sulla salute degli oceani

 
Italia TV
Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Economia TV
Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso