Sabato 21 Luglio 2018 | 10:08

Sole 24 Ore

Ambiente, Matera e Potenza
poco «verdi»: giù nella classifica

Matera all’85/o posto, Potenza al 92/o, lontanissime dalle prime dieci nel report finale della 24esima edizione di «Ecosistema urbano», studio di Legambiente e Ambiente Italia.

villa Peripato a taranto

Matera all’85/o posto, Potenza al 92/o, lontanissime dalle prime dieci, che sono «le stesse protagoniste di 12 mesi fa": lo dice la classifica finale della 24/a edizione di «Ecosistema urbano», studio di Legambiente e Ambiente Italia riferito al 2016, le cui conclusioni sono pubblicate oggi dal quotidiano «Il Sole 24 Ore».

Nell’articolo che illustra i dati della classifica finale - dominata, nell’ordine, da Mantova, Trento e Bolzano, che ha superato per un soffio Parma - Giacomo Bagnasco ha sottolineato che «le prime otto ci sono ancora tutte». Fino al 45/o posto della classifica (occupato da Verona), il colore verde è netto o almeno distinguibile; poi comincia il rosso, che si fa poco a poco più accentuato e che contraddistingue Matera e Potenza (con sfumatura in peggioramento per il capoluogo della Basilicata).

Nelle 12 classifiche settoriali, per le due città lucane non c'è molto da esultare. Per le polveri sottili - è vero - Potenza occupa il 16/o posto, con valori nettamente inferiori a quelli di tante città (per Matera i dati non sono disponibili); per le emissioni pericolose, però, dati indisponibili sia per Potenza sia per Matera. Nel campo dei «superamenti nocivi» dell’ozono, Matera è 32/a (con Campobasso e Pesaro), Potenza 76/a.

Note dolenti per l’acqua: la differenza tra acqua immessa e acqua consumata per usi civili, industriali e agricoli è del 38 per cento a Potenza e del 52,7 per cento a Matera (62/o e 85/o posto); i consumi pro capite giornalieri di acqua potabile per uso domestico sono pari a 137,9 litri a Potenza e a 138,1 litri a Matera (32/a e 34/a posizione). Per quanto riguarda l’enerpgia solare, «la potenza installata sugli edifici pubblici ogni mille abitanti», Matera è al 36/o posto, Potenza al 66/o.
Nel settore della produzione annua di rifiuti urbani (chilogrammi per abitante), Matera è terza (370,2), Potenza settima (419,2); nella classifica su «quanto si recupera», le due lucane precipitano: Potenza all’88/o posto, Matera al 93/o.
Note poco positive anche per la mobilità e l’ambiente urbano. Potenza ha un tasso di motorizzazione di 74 auto ogni 100 abitanti (è terz'ultima, davanti soltanto a Frosinone e L'Aquila), Matera è al 51/o posto (con Pesaro, Benevento, Pistoia, Forlì e Sassari) con 63 auto ogni 100 abitanti. Per quanto riguarda gli incidenti stradali con lesioni, ogni mille abitanti, Potenza è 23/a con 4,42; Matera 45/a con 5,39.

Infine, l’indice di ciclabilità, cioè i metri equivalenti ogni cento abitanti riservati alle biciclette: Potenza 0,0; Matera 1,7 (94/o e 75/o posto). Nel campo della superficie stradale pedonalizzata (metri quadrati per abitante): Potenza 0,1, per Matera dati non disponibili.

Per la città di Taranto, invece, che si colloca al 71/o posto su 104 capoluoghi monitorati, Legambiente ha chiesto al Comune jonico un confronto e l'apertura di una fase nuova per migliorare la situazione.

Aria, acqua, energia, mobilità e rifiuti sono i parametri esaminati per valutare sia la qualità delle componenti ambientali, sia la capacità di risposta e di gestione ambientale, assegnando un punteggio che misura il tasso di sostenibilità della città reale rispetto ad una città ideale. Taranto, con il suo 45,10%, si colloca sotto la media nazionale a parecchie lunghezze di distanza dalle prime sette città che presentano indici superiori al 70%. «Il raffronto con l’anno scorso - si legge in una nota di Legambiente - in cui l’indice si era arrestato al 32,92% e il capoluogo ionico si era collocato al 99/o posto, risulta scarsamente significativo a causa dei moltissimi dati che all’epoca la precedente amministrazione comunale non aveva fornito». Negli ultimi dieci anni, comunque, Taranto è sempre rimasta sotto la soglia del 50%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Un’altra chiesa di Sant’Andrea nella zona di Casalnuovo

Un’altra chiesa di Sant’Andrea
nella zona di Casalnuovo

 
Barbara Lezzi, dal caso rimborsi a ministro del Sud

Il ministro Lezzi conferma
tornerà in città a fine mese

 
Undici rinvii a giudizio per il crac del Soglia Hotel

Undici rinvii a giudizio
per il crac del Soglia Hotel

 
Quanto degrado e abbandono in quello scalo ferroviario

Quanto degrado e abbandono
in quello scalo ferroviario

 
Sanità, dg Asm Matera dal carcere ai domiciliari

Sanità, dg Asm Matera
dal carcere ai domiciliari

 
Tre anni al falso ginecologochiedeva foto e video alle vittime

Tre anni al falso ginecologo
chiedeva foto e video alle vittime

 
Consorzio di bonifica, anche i morti al voto

Consorzio di bonifica, anche i morti al voto

 

GDM.TV

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa: le grida di aiuto

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 

PHOTONEWS