Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 20:58

Era armato di pistola

Tenta estorsione a ristorante
nei Sassi: arrestato un 41enne

Un 41 enne di Matera, Antonio Largo, pregiudicato, è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di tentata estorsione. I fatti - per i quali il gip ha convalidato il suo arresto - sono avvenuti la vigilia di Pasqua quando l'uomo è entrato in un noto ristorante della Città dei Sassi e ha chiesto a un dipendente la somma di 100 euro, minacciandolo con una pistola.

Spaventato alla vista dell’arma, l’uomo gli ha spiegato di non essere il titolare dell’esercizio e di non avere denaro da potergli dare. Il malvivente ha chiesto allora del titolare, che è stato contattato telefonicamente dal dipendente. Il gestore, compresa subito la drammaticità della situazione, ha tergiversato non cedendo alla richiesta. Ha poi subito telefonato a un poliziotto suo conoscente avvertendolo di quanto stava avvenendo.

Nel frattempo il malvivente lasciava il ristorante minacciando il dipendente “ti vengo a prendere se non mi dai i soldi” e si allontanava a bordo di una moto. In brevissimo tempo, l’estorsore è stato rintracciato in un podere alla periferia nord della città. L’immediata perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare l’arma da lui impiegata, nascosta nella vaschetta dello sciacquone del bagno: una calibro 9, simile alla pistola in dotazione alla Polizia di Stato. Inevitabili le manette per tentata estorsione aggravata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione