Cerca

referendum

Renzi a Matera, dopo comizio
spiega riforma agli studenti

Renzi a Matera, dopo comiziospiega riforma agli studenti

Al termine del comizio tenuto al Cineteatro Don Bosco di Potenza, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ha incontrato una delegazione di studenti di scuole del capoluogo lucano, spiegando loro alcuni punti della riforma costituzionale. Lo ha reso noto lo stesso premier parlando con i giornalisti all’interno del Cineteatro potentino.

«Abbiamo parlato con gli studenti - ha detto Renzi - ripercorrendo il dibattito fatto prima, mi sono anche scusato con loro perché gli abbiamo tolto il teatro e ho promesso che verrò a Maratea (Potenza) a giugno. Abbiamo discusso - ha sottolineato il Presidente del Consiglio - del bicameralismo perfetto, del Cnel, del Titolo quinto e abbiamo detto loro che la clausola di supremazia» dello Stato sulle Regioni «esiste già: è nella sentenza della Corte costituzionale». Inoltre, rispondendo a una domanda dei giornalisti sul petrolio in Basilicata, Renzi ha ribadito che «le estrazioni le decide la Basilicata».

«Quelli del 'Nò, per giustificare il loro 'Nò, inventano delle cose che non stanno né in cielo né in terra». Così il premier Matteo Renzi, in un’intervista al Tgr Basilicata - a margine delle iniziative tenute stamani a Potenza e a Matera a favore del 'Sì' al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre - ha risposto a una domanda sulla «clausola di supremazia» dello Stato sulle Regioni. «Questa - ha ribattuto Renzi - è una clausola che già esiste, perché è prevista da una sentenza della Corte costituzionale: dunque è soltanto l'applicazione normativa di una sentenza che ha già efficacia e valore».
Secondo Renzi, «quelli del 'Nò» non hanno «argomenti per contestare il bicameralismo paritario, per contestare il taglio delle poltrone: se vince il 'Nò - ha concluso - ci teniamo il Parlamento più numeroso e più costoso e il Cnel che francamente non serve veramente a niente». (

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400