Cerca

Il 5 ottobre 2012

Incendiarono a Scanzano
l'auto di un poliziotto
due uomini condannati

Fiamme a bordo  di uno scuolabus

MATERA - Ritenuti responsabili dell’incendio che, la notte del 5 ottobre 2012, distrusse l’automobile di un poliziotto all’epoca in servizio a Scanzano Jonico (Matera), due uomini - uno di 40 anni e l’altro di 27 - sono stati condannati: a un anno e tre mesi di reclusione il primo e a un anno il secondo. Ne ha dato notizia la Questura di Matera riferendo che la condanna per danneggiamento aggravato è stata emessa al termine del processo di primo grado che si è tenuto nella città lucana.

L’auto del poliziotto era parcheggiata davanti alla sua abitazione: «L'episodio criminale - è scritto nella nota della Questura materana - destò molto scalpore nella comunità locale, anche perché avvenne in un periodo segnato da una serie di incendi di natura dolosa. Le indagini della Polizia di Stato furono rapide ed intense. Attraverso l’acquisizione di videoregistrazioni, tracciati telefonici, dichiarazioni testimoniali, nell’immediato furono raccolti diversi elementi di prova nei confronti di alcuni soggetti sospettati, che la stessa notte dell’incendio vennero rintracciati e segnalati all’Autorità giudiziaria. Le ulteriori investigazioni che seguirono, svolte dal personale della Squadra Mobile, del locale Commissariato e della Polizia scientifica, consentirono di acquisire altri elementi decisivi e ai magistrati inquirenti di procedere nei confronti» delle due persone condannate in primo grado.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400