Cerca

L'impatto a Taccone

Scontro vicino a Irsina
muore donna, 3 feriti

In ospedale il piccolo d 9 anni della vittima: era di Oppido

Scontro vicino a Irsinamuore donna, 3 feriti

Irsina - È di un morto e quattro feriti, dei quali tre ancora in pericolo di vita, il bilancio di un tragico incidente stradale avvenuto ieri in tarda mattinata sulla statale 96 bis, al chilometro 12.400, in contrada “Taccone”, nel territorio di Irsina. A perdere la vita è stata Rosa Sprovera, 46 anni, di Oppido Lucano. Viaggiava in direzione di Irsina ed era alla guida della sua auto, una “Nissan Micra”. Con lei c’erano anche un figlio di 9 anni, rimasto gravemente ferito e trasportato in eliambulanza al San Carlo di Potenza. Versa in condizioni molto serie nel reparto di rianimazione ed è stato già operato per la riduzione delle varie fratture subite.
Il mezzo della vittima ha impattato frontalmente, per cause ancora in corso di accertamento, con una “Fiat Punto” che viaggiava in direzione opposta, sulla quale avevano preso posto tre persone, tutte di Irsina. Si tratta di una coppia con la figlia di 2 anni. Padre e madre sono rimasti feriti in modo molto serio. Ricoverati al San Carlo di Potenza, il primo, di 37 anni, è in osservazione per un trauma addominale chiuso a rischio di danni seri alla milza. Presenta anche una frattura al femore e si sta valutando se operarlo o meno. La moglie, 30 anni, anch’ella in pericolo di vita e politraumatizzata ed è stata sottoposta ad intervento chirurgico per la riduzione delle varie fratture subite. È stata ricoverata in rianimazione.
I tre feriti restano in prognosi riservata che, come è noto, non verrà sciolta prima delle ventiquattro ore. Solo allora sarà chiaro se le loro condizioni saranno migliorate. La bimba di un anno e mezzo, probabilmente seduta sul sedile posteriore, non ha subito fortunatamente grandissimi danni, ma è come gli altri in osservazione ed è ricoverata nel reparto di Pediatria del nosocomio potentino.
Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Irsina, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Tricarico, comandata dal capitano Maurizio Laurito, nonché i Vigili del Fuoco di Matera e i sanitati del 118, anche con l’ausilio di alcune eliambulanze. A causa del scontro, il traffico è stato bloccato per circa due ore. Al termine delle incombenze di rito, il traffico è tornato regolare, mentre i mezzi sono stati sottoposti a sequestro.
Al momento di andare in stampa, si è appreso che il corpo di Rosa Sprovera era stato trasferito all’obitorio di Irsina per gli accertamenti medico-legali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400