Cerca

Il metano a Picciano
prima dell'inverno?

Mancano solo il collaudo e i rinterri delle tubazioni

Il metano a Picciano  prima dell'inverno?

di Donato Mastrangelo

Il gas metano arriverà nelle utenze domestiche di Picciano A prima dell’inverno? È la speranza ma anche la sollecitazione dei residenti della frazione che, da anni, attendono di poter disporre del prezioso servizio. Energia pulita che, oltre a rimuovere i disagi vissuti in passato, comporterebbe anche una drastica riduzione della bolletta energetica.

A quanto pare l’intervento, cantierizzato lo scorso luglio, è praticamente giunto in dirittura di arrivo come conferma l’assessore alle Opere Pubbliche Antonella Prete.

«I lavori - dichiara - sono quasi del tutto conclusi. Il 90 per cento dell’impiantistica è ultimato ne siamo soltanto in attesa delle operazioni di collaudo da parte dell’Italgas. Dopodiché - prosegue l’assessore Prete - si procederà ai lavori ultimativi che attengono gli allacci alle utenze ed il rinterro della rete metanifera. Possiamo dire che siamo nei tempi previsti di esecuzione dei lavori. Adesso speriamo che anche la tempistica relativa al collaudo possa avvenire in tempi brevi».

A beneficiare del servizio energetico dovrebbero essere almeno una quarantina di famiglie che risiedono nella frazione materana. Il verbale di consegna dei lavori è stato firmato nella prima metà di luglio. L’intervento è realizzato dalla società Geoscavi di Montescaglioso e prevedeva la sua conclusione entro sessanta giorni. Il completamento degli impianti del gas metano a Picciano A è stato inseguito da lungo tempo dagli abitanti del borgo che hanno invocato a più riprese il servizio che garantirà loro, come già ribadito, un notevole risparmio economico eliminando anche i rischi riconducibili, come avviene attualmente, all’utilizzo di bomboloni di gas propano liquido.

Nei mesi scorsi si era registrato un rallentamento sulle procedure relative all’iter necessario per procedere alla metanizzazione di borgo Picciano A.

Si erano infatti riscontrati dei ritardi dovuti ad alcuni adempimenti amministrativi da definire con il gestore della rete gas. Dopo una serie di incontri che l’assessore Prete aveva avuto con i residenti della frazione, la situazione si era sbloccata e l’iter era ripartito regolarmente. Negli anni scorsi la infrastrutturazione delle rete metanifera ha interessato la zona di La Martella. Auspicando l’utilizzo del gas metano sin dalla prossima stagione invernale i residenti vorrebbero veder soddisfatte anche altre richieste finalizzate ad elevare la qualità della vita nel borgo, a partire dalla sicurezza della viabilità lungo la strada provinciale Matera - Gravina, ad interventi più capillari relativi al decoro ed alla pulizia dell’abitato, ad una più efficiente copertura delle linee telefoniche attraverso la realizzazione della linea Adsl che eliminerebbe tanti disagi ai residenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400