Cerca

MOBILITà URBANA

Traffico, è al collasso
il cuore di Matera

In via Moro 30 mila veicoli al giorno, 26 mila in via Lucana

Traffico, è al collasso  il cuore di Matera

di Emilio Oliva

Il cuore della città è vicino al collasso. Trenta mila veicoli al giorno intorno alla rotatoria di via Moro e 26 mila al quadrivio fra via Lucana, via don Minzoni, via Cappelluti e via Ascanio Persio sono numeri da far spavento. Il bollettino medico è stato abbozzato dal sindaco Raffaello De Ruggieri, martedì, in Consiglio comunale, parlando dei progetti portare a compimento per la riqualificazione di piazza della Visitazione e per la realizzazione della tangenziale da via dei Normanni a via Levi. «Siamo alla follia. Se non risolviamo questo problema di viabilità interna, saremo affogati nel 2019 quando si prevede la presenza di oltre un milione di visitatori», ha detto il sindaco.

Il congestionamento si rileva già a occhio nudo. Quello che si sottovaluta è il pericolo dell’inquinamento. Già una trentina di anni fa le lenzuola esposte dai balconi di via Lucana per la campagna Mal’aria di Legambiente diventavano nere nemmeno dopo una settimana, dopo aver assorbito gas di scarico, veleni cui sono esposti i polmoni. Da allora la situazione è peggiorata. Ma non si è mai preso alcun provvedimento. Quale? Una soluzione sarebbe già possibile, in attesa della costruzione dell’ultimo anello della tangenziale, e consiste nella interdizione al traffico privato di almeno un tratto di via Lucana, il più critico, dal quadrivio all’incrocio con via Roma.

A entrare nei dettagli del tema è l’assessore alla Mobilità, Valeriano Delicio. «Ci dobbiamo preoccupare. È una situazione pesante, che va risolta», conferma senza esitazioni. «Abbiamo fatto predisporre un piano particolareggiato, redatto dall’ingegner Stefano Ciurnelli (uno dei massimi esperti a livello nazionale, autore di studi sul traffico in tante altre città italiane, ndr), l’estensore del piano regionale dei trasporti, che ha analizzato la viabilità di cornice a piazza della Visitazione, da via Moro a via Lucana. Sono stati utilizzati contatori elettronici che hanno rilevato le targhe, le svolte, i transiti in ingresso e in uscita. È stato fatto anche un bilancio della sosta per valutare i tempi di sosta delle auto, il numero di parcheggi, l’occupazione degli stalli. In altre parole, abbiamo mappato tutto il centro perché ogni nuova progettazione di piazza della Visitazione, a prescindere dal discorso architettonico e urbanistico, non può non conoscere in profondità cosa avviene in quest’area, un nodo strategico urbano, dove ogni mattina nei giorni feriali convergono un’ottantina di bus extraurbani. Tra le 12.30 e le 13.45 sono stati rilevati 76 autobus in ingresso e 83 in uscita. L’80 per cento di quelli ingresso proviene da via La Malfa. In uscita il 63 per cento si dirige verso viale Europa. Il picco, cioè la concentrazione massima di autobus in un breve intervallo di tempo, è pari a 25 e si registra tra le 14.25 e le 14.30».

Ciurnelli ha fornito anche alcune ipotesi sul riordino della viabilità e valutazioni sulla sosta veicolare da tenere in considerazione in vista di un «ripensamento» di piazza della Visitazione. Perché quella del traffico non è una variabile indipendente. Attraverso simulazioni visive sono state valutate le conseguenze di alcune scelte. «È uno studio opportuno e attento, per apportare correzioni prima del 2019 e prima di ogni nuovo progetto urbanistico su piazza della Visitazione», conclude Delicio. Ormai non c’è più tempo da perdere. Il piano particolareggiato di Ciurnelli non potrà fare la stessa fine di altri studi sul traffico commissionati negli anni e che non sono mai usciti dai cassetti. Soluzioni sono necessarie e urgenti anche per razionalizzare i flussi di visitatori che attraversano via Lucana lungo la direttrice che va da via Matteotti a via Persio. Vere e proprie fiumane che aggravano il caos. I report fotografico e video presentati dall’esperto ne evidenziano i limiti, scartando l’ipotesi di considerare quell’asse come un percorso pedonale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400