Cerca

Casa, un rapporto Uil sui costi dei materani dopo il funerale Tasi

Casa, un rapporto Uil sui costi dei materani dopo il funerale Tasi
MATERA – Il 16 dicembre (data fissata per il pagamento del saldo della Tasi e dell’Imu), "scadenza definita dal Presidente del Consiglio come il 'funerale della Tasì, il 'funeralè costerà per la prima casa ai materani in media 102 euro (media annua 2015: 142 euro) e ai potentini 33 euro (media annua 2015: 65 euro)". I dati – diffusi dal segretario lucano della Uil, Carmine Vaccaro – emergono dal Rapporto Uil su Imu e Tasi elaborato dal Servizio politiche territoriali del sindacato. Nella nota è anche precisato che "nelle sole città capoluogo il costo medio sarà di 203 euro (di cui 106 euro da pagarsi con il saldo di dicembre), a fronte dei 194 euro pagati nel 2014, con un aumento medio del 4,6%".

"Per la Uil – ha sottolineato Vaccaro – ogni riduzione del carico fiscale è benvenuta, compresa la Tasi, dal momento che l'81% dei proprietari di un’abitazione principale sono lavoratori e lavoratrici dipendenti e pensionate e pensionati anche se è sempre opportuno mantenere un principio di equità agevolando, il più possibile, le persone meno fortunate. Tuttavia, diventa fondamentale, come abbiamo avuto modo di dire più di qualche volta, assicurare nel tempo e strutturalmente la totale e completa copertura delle risorse ai Comuni, per evitare ciò che è già accaduto in passato: si toglie una tassa e si aumentano altre tasse, oppure si riducono i servizi essenziali". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400