Cerca

Truffa dello specchietto denunciato giovane rom

Truffa dello specchietto denunciato giovane rom
MATERA – Un giovane di nazionalità italiana di etnia rom è stato denunciato dalla Polizia che lo ritiene responsabile di una truffa – messa in atto con il classico sistema dello "specchietto rotto" – e di un tentativo di truffa fra Pisticci e Scanzano Jonico (Matera).
Nel primo caso, il truffatore ha preteso e ottenuto 50 euro da un automobilista, intimorito dal suo atteggiamento. Nel secondo caso il truffatore ha utilizzato anche del "pongo", una sostanza gommosa che, lanciata con l’auto della vittima, simula una striscia grazie alla quale si pretendono poi i soldi. Ma l'autista del furgone preso di mira dal truffatore, visto che lo specchietto che quest’ultimo esibiva non presentava alcun graffio e che il suo furgone aveva una striscia nera sulla fiancata mentre l’auto del truffatore era grigia, lo ha invitato a denunciare tutto alla Polizia, senza dargli il denaro. Ciò ha disorientato il truffatore, che si è allontanato.
La Polizia sta ora indagando anche su altre truffe – con lo stesso sistema - compiute a Nova Siri e a Rotondella. Nei confronti del truffatore è stata avviata la procedura per il divieto di ritorno a Policoro, Scanzano Jonico e Pisticci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400