Cerca

Ambiente e mobilità Matera ultima in Italia per le piste ciclabili

Ambiente e mobilità Matera ultima in Italia per le piste ciclabili
Potenza e Matera occupano l’80/o e l'88/o posto nella graduatoria finale del rapporto sull'ecosistema urbano realizzato da Legambiente e Ambiente Italia, preparato su dati riferiti al 2014, i cui risultati sono stati pubblicati oggi dal quotidiano "Il Sole 24 Ore".
Il rapporto individua le città "più smart e a misura d’uomo", ha scritto Rossella Cadeo nella presentazione generale dei risultati, ottenuti confrontando 18 parametri. La graduatoria generale (dove Potenza è ottantesima con 43,97 e Matera ottantottesima con 39,79) è guidata, nell’orine, ai primi cinque posti, da Verbania, Trento, Belluno, Bolzano e Macerata.

Anche nelle classifiche di settore in genere le due città della Basilicata non occupano la parte alta della classifica, anche se Potenza ha una buona posizione nelle polveri sottili e ottima (prima) nei superamenti nocivi dei dati riferiti all’ozono. A parte alcune graduatorie con dati non disponibili da parte di Potenza (in un caso) e Matera (quattro), le due città lucane hanno fatto registrare oltre 137 litri di consumo di acqua per uso domestico al giorno per ogni abitante (24/a e 25/a posizione) e occupano Potenza la quinta e Matera la nona posizione nella produzione di rifiuti: Potenza 402,8 chili per abitante e Matera 423,4 e sono in una posizione non buona per la raccolta differenziata.

Per quanto riguarda il "tasso di motorizzazione", Potenza fa registrare 72 veicoli circolanti per abitante (99/o posto) e Matera 62 (47/o posto). Nella classifica dell’"indice di ciclabilità", cioè dei metri ogni cento abitanti riservati alle biciclette, entrambe le città lucane sono all’ultimo posto.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400