Cerca

Cade mongolfiera, cerimonia per Davide e Giuseppe

Cade mongolfiera, cerimonia per Davide e Giuseppe
MATERA – Centinaia di persone, che si sono raccolte anche fuori dalla chiesa, hanno partecipato stamani, a Matera, ad una Santa Messa in suffragio di Davide Belgrano e Giuseppe Lasaponara, di 20 e 17 anni, i due studenti dell’istituto tecnico "Olivetti" della città morti giovedì scorso dopo essere caduti da una mongolfiera, a Montescaglioso (Matera).
Di fronte all’altare della chiesa della Santa Famiglia sono state allineate due bare bianche, davanti alle quali è stato collocato il modellino di un aereo, a simboleggiare l’amore per il volo nutrito dai due giovani.

La commozione dei presenti - fuori vi era anche uno striscione che ricordava Davide e Giuseppe e sono stati liberati palloncini bianchi – è stata raccolta dall’amministratore apostolico della diocesi di Matera-Irsina, monsignor Salvatore Ligorio, che ha citato il grido di Cristo morente sulla Croce e l’esempio del chicco di grano che "muore" nella terra per portare frutto: "Ricordiamoli - ha detto il presule – per il loro sorriso".

I due giovani sono stati ricordati anche dal presidente dell’"Olivetti, Eustachio Andriulli, da una studentessa, da un sacerdote e da un docente della scuola.
Dal punto di vista delle indagini, le autopsie dei due studenti (i funerali sono previsti per domani pomeriggio, a Matera per Belgrano, a Irsina per Lasaponara) sono state eseguite ieri pomeriggio e si sono concluse nella tarda serata. L'anatomopatologo farà conoscere i risultati al pubblico ministero: secondo quanto si è appreso, i due studenti sono morti per le diverse, gravi fratture, riportate nella caduta dal cestello della mongolfiera. Il manovratore del pallone aerostatico, Hans-Rolf Friedrich, è indagato per duplice omicidio colposo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400