Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 19:59

«Fai un provino per l'intimo» denunciato pedofilo-truffatore

«Fai un provino per l'intimo» denunciato pedofilo-truffatore
MATERA - Decine e decine di foto di ragazzine minorenni – in costume e in biancheria intima – sono state sequestrate dalla Polizia postale durante un’operazione che, a Matera, ha portato alla denuncia di un disoccupato di 30 anni che le aveva ottenute annunciando provini per la prossima campagna pubblicitaria di Yamamay, marchio risultato "totalmente estraneo alla vicenda".

Le indagini sono cominciate sei mesi fa, quando due ragazze hanno scoperto che non era in programma nessun provino. Attraverso un profilo facebook – con un link che rimandava ad un sito "parallelo" della nota marca di abbigliamento (ora oscurato) – le aspiranti modelle venivano contattate da una certa Valentina Maran, un nome di fantasia che l’uomo denunciato aveva ideato. La richiesta alla ragazzine da parte della falsa rappresentante del marchio era di due foto in costume o in biancheria intima, con la promessa che le prime 50 selezionate - è stato spiegato stamani a Matera, in un incontro con i giornalisti – avrebbero percepito 30 euro a scatto nella campagna pubblicitaria da realizzare e l’inserimento nel catalogo o la partecipazione a sfilate.

La truffa (l'uomo è accusato anche di sostituzione di persona e possesso di materiale pedopornografico) è stata denunciata anche dal responsabile del negozio di Matera di Yamamay, che ha scoperto la vicenda da due ragazze che chiedevano ulteriori informazioni sulla pubblicità programmata dal marchio. La Polizia sta ora esaminando il materiale sequestrato sia per stabilire con esattezza il numero di foto di ragazzine raccolto dall’uomo sia gli eventuali altri "contatti" che potrebbero averlo aiutato a tenere in piedi la truffa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione