Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:07

Tre rapine nel Materano Polizia arresta tre persone

Tre rapine nel Materano Polizia arresta tre persone
MATERA – La Polizia ha individuato e arrestato tre uomini, di origine pugliese, autori di altrettante rapine in danno di istituti di credito e uffici postali della provincia di Matera, fatte tra il 28 aprile e il 28 maggio scorso.
I particolari dell’operazione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa dal questore Stanislao Schimera, dal capo della Squadra Mobile, Nicola Fucarino e del commissariato di Pisticci, Gianni Albano.

Le prime due persone raggiunte da ordinanza di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip presso il Tribunale di Matera Angela Rosa Nettis su richiesta del pm Rosanna De Fraia, sono Piervito D’Antona, di 36 anni di Carosino (Taranto) e Andrea Venneri di 21 anni di San Giorgio Jonico, il primo con precedenti specifici e l’altro incensurato.

Sono accusati delle rapine “a mano armata” verificatesi in danno della Banca Apulia di Marconia di Pisticci del 28 aprile scorso che fruttò un bottino di 150 euro e il 28 maggio all’ufficio postale di via Liguria a Matera, fatta con un taglierino, e durante la quale furono sottratti tremila euro.

Alla individuazione dei due si è giunti grazie ai riscontri delle immagini del sistema di videosorveglianza, ai riscontri dei traffici telefonici dei due e della pagine facebook, alla collaborazione dei testimoni e allo spirito di osservazione di un ufficiale dei Carabinieri, che ha comandato la Compagnia di Tricarico e ora in servizio a Taranto,che ha “ricordato” il particolare di un tatuaggio sul collo di una “vecchia conoscenza”.

Nel caso della rapina alle Poste di Matera, che in un primo momento aveva fuorviato gli inquirenti per la frase proferita da uno dei rapinatori “Dare soldi” tanto da far propendere per un rapinatore straniero, hanno concorso positivamente anche alcuni caratteri somatici come la “barbetta” di uno dei rapinatori e altri aspetti comportamentali riscontrati con l’episodio di Marconia.

Il terzo uomo arrestato è Valerio Benvaldi, di 23 anni, di Cerignola (Foggia), autore della rapina consumata il 4 maggio scorso alla Banca Popolare di Bari di via La Martella a Matera. Nell’occasione, con un temperino, era riuscito a portare via 23 mila euro. I riscontri delle riprese video, testimonianze e altre tracce hanno portato al suo riconoscimento e alla emissione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Nettis su richiesta del pm Anna Franca Ventricelli.

Particolare le modalità di cattura dell’uomo, il quale sentitosi braccato aveva fatto sapere che si sarebbe costituito, che risultava “stranamente” assente nell’appartamento di famiglia. L’uomo si nascondeva nel doppio fondo di un letto matrimoniale modulare, sul quale riposava una sorella invalida. Schimera ha evidenziato come il risultato raggiunto sia stato frutto di “pazienza, curiosità e tenacia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione