Cerca

No alle trivelle nello Jonio Sindaco di Policoro sospende sciopero della fame

No alle trivelle nello Jonio Sindaco di Policoro sospende sciopero della fame
MATERA – Il Sindaco di Policoro, Rocco Leone, sospende lo sciopero della fame, annunciato ieri, per protesta contro la scelta del governo "di far trivellare il Mar Jonio". La decisione è giunta dopo una "proficua interlocuzione" con il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, venuto a Policoro.

"La preoccupazione – precisa Leone – resta immutata ma ho accolto con favore la volontà del Presidente Pittella di individuare in brevissimo tempo una strategia comune da perseguire per scongiurare il pericolo di estrazioni. Ed ho apprezzato il suo impegno a voler accogliere la nostra proposta di convocare nei prossimi giorni una grande manifestazione di piazza qui a Policoro, che vedrà coinvolte anche le regioni Puglia, Calabria e probabilmente anche l’Abruzzo. Come quella di iscrivere a breve un ordine del giorno sul tema in Conferenza Stato – Regione".

"Pittella si è anche impegnato – prosegue il sindaco di Policoro – a verificare la possibilità di reintrodurre il reato che punisce l’uso dell’air gun come metodo di ricerca di idrocarburi in mare".

Per Leone, "il mio gesto è servito per accendere i riflettori su un tema che reputo drammaticamente importante per il futuro della nostra comunità e per la crescita di un territorio che non si piegherà a decisioni contrarie al suo volere. Reputo il Governatore una persona d’onore, e che ha pubblicamente dichiarato di battersi, se necessario, contro il Governo Renzi, ma sono pronto a sostenere una rivolta popolare qualora le nostre richieste verranno disattese. Infine, voglio ringraziare quanti, in queste ore, sono stati al mio fianco spronandomi a non mollare e dire loto che sarò vigile e pronto a battermi perchè il nostro mare non si tocchi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400