Cerca

Pane, amore e Gazzetta al panificio di Policoro il giornale ha... sapore

Pane, amore e Gazzetta al panificio di Policoro il giornale ha... sapore
di FILIPPO MELE

POLICORO - «Ogni mattina faccio trovare ai miei clienti, nei miei panifici di Policoro, Montalbano Jonico e Nova Siri, i miei prodotti da forno e La Gazzetta del Mezzogiorno. Credo che siano in molti quelli che apprezzano entrambi. E c'è anche chi viene da me anche perché sa di trovare, a disposizione, il giornale a cui sono affezionato da bambino». Lo ha detto Giovanni Laurieri, 35 anni, originario di Matera, dove la sua famiglia ha una storia nella produzione di pane e biscotti, titolare della Casa del pane, un panificio con servizio a buffet, su via Salerno.

Laurieri ci ha chiamati perché ha organizzato una sorta di “Gazzetta day”. Così, quando siamo arrivati davanti al suo forno non volevamo credere ai nostri occhi. Su una tavola imbandita lunga 4 metri, una grande scritta, La Gazzetta del Mezzogiorno, realizzata, lettera per lettera, con pane di Matera. Uno spettacolo. Poi, ai muri, affisse, pagine del giornale. Giornale presente anche su cassa e bancone. Cosa è successo perché Laurieri organizzasse, aiutato per la “scenografia” dall’agente dei vip tv, Rocco Corsano, questa festa? «È successo che ho voluto ricordare, qui a Policoro, dove ho aperto dal 1° dicembre 2014, quanto mi accadeva alla chiusura delle scuole. A 7-8 anni ci trasferivamo coi nonni al mare, a Castellaneta Marina. Ogni mattina era un rito: sveglia, “Gazzetta”, colazione. Pane e “Gazzetta”. Sono rimasto legato al “mio” giornale. Da allora non posso farne a meno. E lo offro ai lettori, Un altro rito».

Abbiamo incalzato. Dica la verità, c'è chi viene da lei per la bontà dei suoi prodotti e perché sa di trovare la “Gazzetta” senza passare, purtroppo, dall’edicola? E Laurieri: «Sicuramente sì».

Non ci siamo accontentati. Continuerà nel tempo l’abbinamento “pane e Gazzetta”? Ed è stato un nuovo: «Sicuramente sì».

Potrebbe, infine, divenire un appuntamento fisso, ad ogni chiusura di scuole, il “Gazzetta day” della sua Casa del pane? La risposta è stata per la terza volta: «Sicuramente sì».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400