Cerca

Matera, in Camera di Commercio incontro con operatori giapponesi

Matera, in Camera di Commercio incontro con operatori giapponesi
MATERA – Qualità, affidabilità, storia delle aziende, capacità di adattarsi alle specifiche richieste dei consumatori, quanto a etichette, confezionamento, porzioni, marketing condiviso: sono i requisiti che il mercato alimentare giapponese chiede ai produttori della Basilicata per favorire la diffusione di cibi genuini, come formaggi, salumi, confetture, peperoni "cruschi", vino, olio, legumi.

E' l’indicazione emersa oggi a Matera nel corso di un incontro “b2b” promosso dalla Camera di commercio italo-giapponese e dalla Camera di commercio di Matera, con l'apporto organizzativo dell’azienda speciale Cesp che ha organizzato l’evento nell’ambito del "progetto di eccellenza per il rilancio della competitività turistica italiana "Sassi che il mare ha consumato... Cultura Sapori Mare della Basilicata".

Le opportunità di sviluppo dell’iniziativa sono state illustrate dal segretario generale della Camera di commercio Italo giapponese, Davide Fantone, e dal vicepresidente della Camera di commercio di Matera, Pasquale Lorusso, nel corso di un incontro con gli operatori a cui hanno partecipato il segretario dell’ente camerale, Luigi Boldrin e il direttore del Cesp, Vito Signati. All’evento partecipano buyer nipponici che hanno incontrato 13 rappresentanti del settore agroalimentare e dieci di quello turistico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400