Cerca

Matera, per il Comune è una corsa per sei (record di candidati: 727) Sarà una sfida all'astensionismo

LE LISTE E I CANDIDATI: Pagina 1 - Pagina 2
Matera, per il Comune è una corsa per sei (record di candidati: 727) Sarà una sfida all'astensionismo
di PASQUALE DORIA

Sono sei in più i candidati per il rinnovo del Consiglio comunale 2015 rispetto al 2010. Ieri, data ultima per la consegna delle liste: se ne sono contati 727 contro 721 di cinque anni fa. Con una non trascurabile differenza, però, nel marzo del 2010 i candidati erano 40 per ogni lista, oggi sono 32, 8 in meno. Ma per rimanere al dato numerico, cinque anni fa le liste furono 20 e oggi sono 24. È il naufragio del sistema maggioritario, che puntava a semplificare le «contorsioni » del sistema proporzionale.
Ma anche la deriva dei partiti, perchè sono numericamente ridotti al lumicino e divisi anche al loro interno, mentre prevalgono nettamente le liste civiche. Forse non è ancora morta la politica, chissà, ma ci sarà ancora un mese per valutare serenamente se ogni discorso verrà ridotto alla solita schermaglia che fa a meno di mettere l’intelligenza al servizio del cuore e il cuore al servizio dell’intelligenza.

I candidati sindaci sono sei. Salvatore Adduce, sindaco uscente, guida il Pd e una coalizione di sei liste civiche. Lo sfidano Raffaello De Ruggieri, candidato del movimento 2020, con nove liste civiche, Angelo Tortorelli, candidato del movimento Osiamo, con cinque liste civiche, Antonio Materdomini del Movimento 5 Stelle, una lista, Francesco Vespe, candidato del movimento L’Altra Matera, una lista, e Antonio Cappiello candidato con il movimento Noi per Salvini, una lista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400