Cerca

La Cattedrale di Matera nel 2016 si riappropria della festa di luglio

MATERA - Si pensa già al prossimo Natale, in piazza Duomo. Potrebbe essere la data buona per la riapertura al pubblico della Cattedrale, chiusa ormai dal 2003. Se questo obiettivo non verrà centrato in prima battuta, all’inizio di gennaio 2016 sarà comunque tagliato il traguardo di un cantiere che è partito lo scorso ottobre
La Cattedrale di Matera nel 2016 si riappropria della festa di luglio
MATERA - Si pensa già al prossimo Natale, in piazza Duomo. Potrebbe essere la data buona per la riapertura al pubblico della Cattedrale, chiusa ormai dal 2003. Se questo obiettivo non verrà centrato in prima battuta, all’inizio di gennaio 2016 sarà comunque tagliato il traguardo di un cantiere che è partito lo scorso ottobre e, secondo cronoprogramma, dovrebbe procedere alla consegna dei lavori - per un importo di circa 2 milioni e mezzo di euro - entro diciotto mesi. La festa del 2 luglio del 2016, quindi, tornerà a partire all’alba dall’antica Civita. Conferme sulle opere di avanzamento vengono anche dalla Curia arcivescovile.

«Continuano alacremente i lavori di restauro nella cattedrale di Matera e nella concattedrale di Irsina», informa un comunicato che aggiorna le informazioni deull’avanzamento dei lavori in corso. «Ad Irsina i lavori proseguono regolarmente ed in particolare: è stata ultimata la cantierizzazione, sono in corso i lavori di restauro interno (murature e stucchi, area del transetto e area presbiteriale) ed esterno (rifacimento dei manti di copertura, consolidamenti strutturali, paramenti murari, transetto e cupola principale)». «I lavori nel cantiere della cattedrale di Matera proseguono incessantemente. La fase di cantierizzazione è stata ultimata (ponteggi esterni con copertura provvisoria). All'interno sono in corso i lavori di restauro dell'apparato decorativo: opere lignee (bussole, portoni, altari e pulpito) e colonne lapidee».

«In entrambi i cantieri, i lavori procedono secondo i tempi scanditi dal prescritto cronoprogramma; in particolare a Matera l'avanzamento dei lavori realizzati ha superato il 25% e la committenza è grata a tutti i soggetti che in vario modo collaborano nella realizzazione di queste importanti opere». Dei lavori se ne parlerà anche sulpiccolo schermo. In occasione dell’iniziativa lanciata dal Fai (Fondo ambiente italiano ),«Ricordiamoci di salvare l’Italia», la Rai dedica un’intera settimana ai beni culturali e naturalistici nazionali. La Cattedrale di Matera - fa sapere una nota di Rai Basilicata - sarà in particolare tra i siti protagonisti del programma di Bruno Vespa “Porta a Por ta”, in onda oggi, in seconda serata, su Rai 1. Immagini e racconti sulla riapertura della Cattedrale della Madonna della Bruna e di Sant’Eu - stachio costruita nel XIII secolo sullo sperone più alto della Civita che divide i due Sassi di Matera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400