Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 03:22

«Pane e tufo» a Matera una mostra

MATERA – Pane e tufo, due simboli della tradizione artigiana della Città dei Sassi, per valorizzare le radici di una cultura che ha contributo alla candidatura di Matera a diventare Capitale europea della cultura per il 2019. Con questo obiettivo, l’artista Franco Di Pede, animatore dello studio Arti Visive, ha presentato oggi ai giornalisti una mostra di sculture in tufo, raffiguranti il pane
«Pane e tufo» a Matera una mostra
MATERA – Pane e tufo, due simboli della tradizione artigiana della Città dei Sassi, per valorizzare le radici di una cultura che ha contributo alla candidatura di Matera a diventare Capitale europea della cultura per il 2019. Con questo obiettivo, l’artista Franco Di Pede, animatore dello studio Arti Visive, ha presentato oggi ai giornalisti una mostra di sculture in tufo, raffiguranti il pane, semi di grano e tufina “palpabile” come farina, e due pubblicazioni, “Il pane di tufo” e “Sul filo del segno”, che celebrano due temi di filiera produttiva importanti della civiltà del territorio.
“E' nel tufo – ha spiegato Di Pede – che ha avuto origine e si è sedimentata la storia sociale, civile e culturale di Matera. Senza il tufo non ci sarebbero stati gli insediamenti preistorici, i Sassi, l’arte e l’architettura rupestre nè tantomeno una delle principali fonti di sostentamento per gli individui nonchè una componente importante dell’economia locale”. E accanto al tufo il pane, le farine di grano duro, l'artigianato della panificazione che nella famiglia di Di Pede ha avuto nel nonno paterno una testimonianza importante, con un antico forno attivato nella zona Malve del Sasso Caveoso. La mostra si concluderà a Pasqua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione