Cerca

Edilizia, la città dei Sassi ha un nuovo regolamento

MATERA – L'amministrazione comunale di Matera si è dotata, dopo una lunga fase elaborazione, del Regolamento urbanistico. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa l’assessore alle Politiche di governo del territorio, Pasquale Lionetti, e il pianificatore incaricato, l’architetto Francesco Nigro. 
Lo strumento di pianificazione, che si riferisce alla “città esistente”, comprende il perimetro cittadino, i borghi e l’asse commerciale Matera-Venusio e ne regola gli usi e le trasformazioni possibili
Edilizia, la città dei Sassi ha un nuovo regolamento
MATERA – L'amministrazione comunale di Matera si è dotata, dopo una lunga fase elaborazione, del Regolamento urbanistico. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa l’assessore alle Politiche di governo del territorio, Pasquale Lionetti, e il pianificatore incaricato, l’architetto Francesco Nigro. 

Lo strumento di pianificazione, che si riferisce alla “città esistente”, comprende il perimetro cittadino, i borghi e l’asse commerciale Matera-Venusio e ne regola gli usi e le trasformazioni possibili. Il nuovo Regolamento, "nel tutelare la rete di verde urbano", introduce "meccanismi attuativi di perequazione tra proprietari dei suoli e e collettività, riconoscendo premialità incentivanti legate agli aspetti della qualità progettuale, ambientale ed efficentamento energetico o idrico".

Il Piano, rispetto al Prg del 1999, riduce complessivamente la quantità di volumi edificabili del 30 per cento, ma consente possibili incrementi nei comparti consentiti delle funzioni di edilizia residenziale e sociali nella misura del 40 per cento. La stima di nuova edificabilità è per 2.963 abitanti, "in tempi e modalità da definire". Progettista e assessore, in relazione al sito dell’ex pastificio Barilla, hanno precisato che si tratta "di area destinata a realizzare servizi", in piazza della Visitazione è invece previsto un raccordo con il piano urbano della mobilità.

Sono 12 le aree dove sarà possibile effettuare nuove edificazioni tenendo conto delle situazioni esistenti. Tra queste figurano rioni Pini, via dei Messapi al rione Serra Rifusa, contrada Ofra, ex Giardino Porcari di via Lucana e via Gattini. Lionetti ha annunciato che il 6 marzo il regolamento sarà portato in Commissione urbanistica per le eventuali osservazioni da parte dei soggetti interessati e in quella sede potrebbe essere già rilasciata la Valutazione ambientale strategica (Vas), prima dell’approvazione in consiglio comunale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400