Cerca

L'iniziativa della Gazzetta Infrastrutture Matera 2019 Basilicata e Puglia insieme

MATERA – A quattro anni dal 2019 – quando Matera sarà "Capitale europea della cultura" – sono le infrastrutture, e non soltanto quelle materiali, ad occupare il primo posto nei progetti – e anche nelle preoccupazioni – degli amministratori regionali di Basilicata e Puglia e dei sindaci di Matera e Bari. E' l’argomento che ha fatto da sfondo, in serata, a Matera, ad un convegno promosso da "La Gazzetta del Mezzogiorno" (moderato dal direttore, Giuseppe De Tomaso) che ha riunito intorno al tavolo le due Regioni e i due Comuni. (Foto Genovese)
L'iniziativa della Gazzetta Infrastrutture Matera 2019 Basilicata e Puglia insieme
MATERA – A quattro anni dal 2019 – quando Matera sarà "Capitale europea della cultura" – sono le infrastrutture, e non soltanto quelle materiali, ad occupare il primo posto nei progetti – e anche nelle preoccupazioni – degli amministratori regionali di Basilicata e Puglia e dei sindaci di Matera e Bari.

E' l’argomento che ha fatto da sfondo, in serata, a Matera, ad un convegno promosso da "La Gazzetta del Mezzogiorno" (moderato dal direttore, Giuseppe De Tomaso) che ha riunito intorno al tavolo le due Regioni e i due Comuni. Basilicata e Puglia – con l’assessore alle infrastrutture, Aldo Berlinguer, e il vicepresidente, Angela Barbanente – e i sindaci di Matera e Bari, Salvatore Adduce e Antonio Decaro, hanno proprio gettato le basi di una collaborazione per migliorare le infrastrutture di accesso a Matera.

La Basilicata è tuttora priva di un aeroporto e di un porto, strutture che invece Bari possiede e che sfrutta con efficacia: il progetto è quello di "offrire" aeroporto e porto per aumentare i flussi turistici verso Matera.

Un progetto che però – è stato detto – da solo non basta se non sarà accompagnato da un miglioramento dell’accesso a Matera: a tale proposito, l’idea del "raddoppio" della strada statale 99 prende sempre più quota. Ma oltre a strade e flussi turistici, è necessario migliorare anche le infrastrutture immateriali: il primo traguardo da raggiungere, indicato da Adduce, potrebbe essere la "rete dei teatri" e dei centri di ricerca esistenti in Basilicata e Puglia.

Le due regioni stanno approfondendo il capitolo delle possibilità aperte dalla proclamazione di Matera capitale europea della cultura per il 2019. Barbanente ha ricordato che i Sassi di Matera furono la prima area del Mezzogiorno d’Italia a finire nella lista dell’Unesco, nel 1993: poco più di 20 anni dopo, il titolo di capitale europea della cultura ha rappresentato un "modello" che anche la Puglia vuole sfruttare come occasione per presentare le sue risorse e le sue grandi bellezze. Per fare una "originale" capitale allargata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400