Cerca

«Questa è una finta Ztl» Materani al contrattacco

di DONATO MASTRANGELO
MATERA - Avrebbe dovuto disciplinare l’accesso nel centro storico e nei Sassi, eliminando così il transito e la sosta selvaggia degli autoveicoli. Ed invece, a distanza di poco più di un anno dalla sua entrata in vigore, la Ztl, la Zona a traffico limitato, presenta ancora notevoli criticità al punto che i residenti, esasperati da un servizio che ha molte falle, non escludono di attuare una class action nei confronti del Comune
«Questa è una finta Ztl» Materani al contrattacco
di DONATO MASTRANGELO

MATERA - Avrebbe dovuto disciplinare l’accesso nel centro storico e nei Sassi, eliminando così il transito e la sosta selvaggia degli autoveicoli. Ed invece, a distanza di poco più di un anno dalla sua entrata in vigore, la Ztl, la Zona a traffico limitato, presenta ancora notevoli criticità al punto che i residenti, esasperati da un servizio che ha molte falle, non escludono di attuare una class action nei confronti del Comune. Perchè a fronte di un servizio sostanzialmente inesistente costato 38 euro di benefici se ne sono visti davvero pochi. Insomma il sistema di accesso con i varchi elettronici, al momento non è riuscito a mettere ordine rispetto all’ingresso delle automobili nelle zone dove dovrebbero entrare soltanto gli autorizzati, tra cui appunto i residenti e gli operatori commerciali.

La videosorveglianza con le telecamere installate per rilevare gli autori delle infrazioni, del resto, era stata concepita proprio per questa finalità. Maglie troppo larghe, insomma, che stridono con il principio che dovrebbe accompagnare ogni Ztl, sanzionando chi disattende le regole. Il salto di qualità invocato un paio di mesi fa dai diretti interessati alla Ztl resta ancora nel libro delle buone intenzioni. Basta girare, ad esempio, negli antichi rioni nelle ore serali e notturne, per constatare come ognuno ritenga lecito parcheggiare in modo arbitrario dove invece la sosta sarebbe assolutamente vietata.

La contraddizione, poi, è che i residenti spesso trovano gli stalli a loro riservati per le automobili sempre occupati. Per Orazio Saladini che abita in via Fiorentini «dopo un approccio che induceva all’ottimismo, la Ztl ha gradualmente lasciato il passo ad una serie di aspetti che lasciano perplessi. Dopo alcuni nostri suggerimenti, infatti, il Comune soprattutto a cavallo del riconoscimento della città a Capitale europea della Cultura si era adoperato per potenziare la presenza delle Forze dell’ordine e della Polizia locale, quest’ultima preposta a garantire il rispetto della regolamentazione della zona a traffico limitato. Adesso invece notiamo che in particolare durante l’orario di pranzo e dopo le 20-21 ognuno entra nelle aree Ztl e parcheggia dove vuole. Oltre al presidio della Polizia locale in via Madonna delle Virtù forse ci vorrebbe una copertura più capillare dei Sassi con pattugliamenti più frequenti. E poi è un paradosso che venga potenziato il servizio navetta quando invece in tanti vi accedono indisturbati con le automobili senza che nessuno batta ciglio».

«Così come viene gestita attualmente - afferma Dante Ventrella - che abita in piazza Vittorio Veneto - la Ztl è inutile, oserei dire si tratta di una finta Ztl perchè non fornisce alcun servizio ai residenti. Tra l’altro, nel mio caso, usufruendo dell’accesso da via Ascanio Persio se in via La Vista trovo gli stalli occupati con il sistema attuale non posso accedere nelle aree Ztl di via del Corso e via delle Beccherie. Meglio sarebbe stato, a mio avviso, introdurre un ingresso unico in tutta l’area Ztl ed un accesso a pagamento modello Ecopass, lasciando ai residenti gli stalli blu».
Per Francesco Lisurici, presidente di Confesercenti «la Ztl va sicuramente intensificata e migliorata. Siamo per la chiusura totale dei Sassi alle automobili ma con servizi adeguati per i residenti e gli operatori commerciali a partire da un servizio navetta davvero efficace e conveniente che possa rispondere alle effettive esigenze di chi vive e lavora nei Sassi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400