Cerca

Card idrocarburi tra fondi e proteste

di LUIGIA IERACE
POTENZA - Il terzo bonus benzina per i lucani è arrivato. Ma per verificare l’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte, a partire da domani, sarà possibile avere tutte le informazioni. «Esclusivamente tramite le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, ad un preciso indirizzo web del Mise
Card idrocarburi tra fondi e proteste
di LUIGIA IERACE

POTENZA - Il terzo bonus è arrivato. Ma per verificare l’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte, a partire da domani, sarà possibile avere tutte le informazioni. «Esclusivamente tramite le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, al seguente indirizzo: http://unmig.mise.gov.it/unmig/ bonus/2015/ - sottolinea in un comunicato ministeriale, il Direttore generale per le risorse minerarie ed energetiche del Dipartimento per l’Energia del Mise, Franco Terlizzese, precisando che «tramite l’accesso alle pagine web potrà essere possibile verificare l’accredito che il Ministero ha chiesto a Poste Italiane di effettuare e sarà possibile inoltrare eventuali segnalazioni in merito a quanto disposto dall’Amministrazione».

Cliccando su questo link si può quindi accedere ai propri dati inserendo prima il proprio codice fiscale e a una successiva richiesta gli ultimi 4 caratteri (numeri o lettere) del documento usato per inoltrare la domanda della card (patente o carta di identità). È possibile che in questi primi giorni ci possa verificare qualche difficoltà nell’accesso, soprattutto nel caso in cui, nel lasso di tempo intercorso dalla presentazione della domanda ad oggi, il titolare della card abbia rinnovato il documento usato per fare la domanda. E il sistema in questo caso non lo riconosce. Ma per questo il Mise sta mettendo a punto il sistema per fornire le indicazioni necessarie anche attraverso il call-center di Poste italiane.

Ulteriori segnalazione di cittadini in merito all’erogazione del bonus potranno essere fatte solo attraverso lettera scritta a: Ministero dello sviluppo economico - Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche - Divisione I –Via Molise n. 2 – 00197 Roma e al fine di scoraggiare richieste di informazioni che rimarrebbero disattese gli Uffici del Ministero - viene spiegato nella nota - non hanno possibilità di rilasciare telefonicamente informazioni in materia di bonus idrocarburi».

L’accredito dei fondi e in particolare, la conclusione dell’erogazione dei bonus da 140,25 euro (seconda erogazione) a quanti non lo avevano ricevuto a suo tempo a causa di un disguido inerente discordanze anagrafiche riscontrate con la Motorizzazione Civile, ha scatenato le proteste di cittadini che hanno intasato i centralini di Mise e Poste rivendicando un diritto, in molti casi legittimo, ma purtroppo non rivendicato nei termini previsti (30 settembre 2013).

Altre lamentele hanno ad oggetto il terzo bonus, relativo alle produzioni del 2011, destinato solo ai patentati maggiorenni residenti in Basilicata, e proporzionato al reddito. Il bonus di valore più elevato, pari a 154,80 euro, è andato a chi aveva un reddito pari o inferiore a 28mila. A chi aveva un reddito fra 28.001 e 75mila euro, sono andati 77,40 euro, vale a dire alla metà del bonus più alto. Infine, quanti hanno dichiarato un reddito superiore a 75.000 euro, hanno avuto il bonus minimo, di 30 euro. Il reddito preso a riferimento per l’erogazione del terzo bonus è quello imponibile del 2011, dichiarato dai contribuenti nel 2012. In base ai dati messi a disposizione dall’Ag enzia delle Entrate il 90% degli aventi diritto ha avuto il bonus più elevato; circa il 9% il bonus pari a metà del precedente e una restante parte, inferiore all’1%, il bonus minimo. Ma qualcuno non ci sta e lamenta di aver diritto al bonus più elevato.
Da domani sarà possibile segnalarlo al sito del Mise. Anche le associazioni dei consumatori, tra cui l’Adoc stanno seguendo l’iter di erogazione e sono pronte ad affiancare i cittadini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400