Cerca

Sindaco di Matera «Mia ricandidatura? Non sono io a decidere»

MATERA – "Non tocca a me decidere": così Salvatore Adduce (Pd), sindaco di Matera – città designata Capitale europea della Cultura per il 2019 – ha risposto alle domande dei giornalisti sull'eventualità di essere ricandidato alle elezioni amministrative della prossima primavera. Stamani, in una conferenza nel Municipio, Adduce ha presentato il bilancio dei cinque anni di mandato
Sindaco di Matera «Mia ricandidatura? Non sono io a decidere»
MATERA – "Non tocca a me decidere": così Salvatore Adduce (Pd), sindaco di Matera – città designata Capitale europea della Cultura per il 2019 – ha risposto alle domande dei giornalisti sull'eventualità di essere ricandidato alle elezioni amministrative della prossima primavera. Stamani, in una conferenza nel Municipio, Adduce ha presentato il bilancio dei cinque anni di mandato: "Fare il sindaco di Matera è entusiasmante, direi quasi un privilegio". Nel centrosinistra, sulla scelta del candidato sindaco, "c'è una discussione in corso – ha aggiunto Adduce – io la seguo un pò distrattamente e continuo a lavorare come il primo giorno. Aspetto che le forze politiche valutino".

Riferendosi alla vittoria di Matera 2019, Adduce ha sottolineato che "prima delle azioni forti, c'è bisogno di un pensiero forte che porta all’attuazione del programma della Fondazione. Nella prima riunione del Cda della Fondazione, sono stati confermati Paolo Verri alla direzione e Rossella Tarantino che continua a lavorare con la struttura".
Adduce ha poi annunciato che nel prossimo mese di ottobre la Commissione europea sarà a Matera per fare una prima valutazione sul percorso della Città dei Sassi verso il 2019. Domenica 1 febbraio, al Cinema comunale, il primo cittadino illustrerà i risultati raggiunti anche in un incontro pubblico.

"Ho l’orgoglio – ha continuato il sindaco parlando con i giornalisti – di aver restituito alla politica la dignità che le spetta e che è quella di affrontare e dare risposte ai problemi della nostra città. I conti sono in ordine, abbiamo rispettato tutte le scadenze: l’unico limite è stato quello del Patto di stabilità che ci ha impedito di fare di più. Tuttavia – ha concluso – altrove si trovano in difficoltà notevolmente maggiori, noi siamo riusciti a garantire tutti i servizi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400