Cerca

Nelle case dei Sassi dal 28 al 30 concerti, recital e poesie

di CARMELA COSENTINO
MATERA - Teatro, letteratura, musica e scoperta dei luoghi più suggestivi del territorio. È il menù di “Naturarte”, il festival che punta alla valorizzazione e alla promozione del Parco della Murgia, di Matera, ma anche dei Comuni limitrofi, con una serie di iniziative che prenderanno il via il 28 e si concluderanno il 30 dicembre
Nelle case dei Sassi dal 28 al 30 concerti, recital e poesie
di CARMELA COSENTINO

Teatro, letteratura, musica e scoperta dei luoghi più suggestivi del territorio. È il menù di “Naturarte”, il festival che punta alla valorizzazione e alla promozione del Parco della Murgia, di Matera, ma anche dei Comuni limitrofi, con una serie di iniziative che prenderanno il via il 28 e si concluderanno il 30 dicembre.

La prima tappa sarà Montescaglioso, dove il Cea ha organizzato una escursione alla scoperta delle cantine e delle grotte del centro storico e alle 18 nell’Abbazia di San Michele Arcangelo l’incontro pubblico con Monika Bulaj, fotografa, autrice di servizi per il National Geographic che curerà anche un workshop riservato a fotografi professionisti. Alle 19.30, nella Cantina di Porta Sant’Angelo, si esibirà Antonio Dambrosio Ensemble proponendo lo spettacolo “Mosto, vino in versi in jazz” e alle 21.30 il cantautore calabrese Peppe Voltarelli.

Il 29 la scena si sposta a Matera con un programma intenso che partirà alle 10 con la passeggiata curata dal settore Ambiente dell’Onyx, sulle tracce del Conte Tramontano. Alle 16 nella caffetteria di Casa Cava il presidente della Società italiana del Restauro Forestale Roberto Mercurio terrà un seminario sul tema “Il restauro della Foresta Mediterranea” e alle 17.30 Gregorio Padula condurrà i partecipanti alla scoperta delle case palazziate dei Sassi. Per gli appassionati dei giochi di ruolo, l’associazione Giallo Sassi ha organizzato dalle 18 alle 22, “Mysterium Materiae. Scacco al Conte”, gioco in costume in cui i partecipanti dovranno risolvere gli enigmi, attraverso una serie di indizi sparsi nel centro storico. Alle 19.30, nel salone di Palazzo Bernardini, si terrà lo spettacolo “Il sindaco contadino: Rocco Scotell a ro ” scritto e interpretato da Ulderico Pesce. La serata si concluderà alle 22 con lo spettacolo “Atlante delle costellazioni” ch e vedrà salire sul palco della Cava Casa il matematico Piergiorgio Odifreddi e il pianista degli Area Patrizio Fariselli.

Il 30 dicembre, alle 12, nella Casa Cava, la “The Bass Gang” terrà il laboratorio artistico su come fare spettacolo divertendosi, riservato ai ragazzi delle scuole. La formazione, con un repertorio che spazia dalla musica classica al pop, si esibirà alle 21.30 nella Casa Cava per la chiusura del festival. Tra le iniziative più originali di questa edizione invernale di NaturArte, ”Case ospitanti” in programma il 30.

«È un primo esperimento – ha detto Pierfrancesco Pellecchia, presidente dell’Ente Parco Murgia nella conferenza stampa tenutasi ieri mattina nella sede di via Sette Dolori – che mette in evidenza la grande disponibilità dei materani che per l’occasione aprono le porte delle loro abitazioni per ospitare concerti, recital e letture di poesie. In questo modo intendiamo portare tutti i partecipanti alla scoperta del centro storico e dei Sassi».

Seguendo le indicazioni riportate sulle cartine e sui volantini disponibili nella Libreria dell’Arco, Mondadori, nella Cartoleria Montemurro e Ferula Viaggi, i partecipanti potranno scegliere l’itinerario artistico che preferiscono animato dalla partecipazione del gruppo “Alla Bbun” che girerà per vicoli dei Sassi.
Altra novità l’iniziativa “Scambia un libro” che sarà riproposta anche nella prossima edizione di NaturArte. «L’idea, che riproporremo in primavera, è quella di trasformare il centro visite di Porta Pistola – ha spiegato Gigi Esposito – in un luogo della cultura aperto ai cittadini e ai tanti visitatori che sempre più numerosi arrivano a Matera e che in questa sede potranno portare via un libro e lasciare un loro ricordo. Un modo per rafforzare lo scambio culturale tra i paesi». Per informazioni, www.parcomurgia.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400