Cerca

Selfie con l’ulivo bianco nel segno di Matera 2019

di DONATO MASTRANGELO
MATERA - È l’ulivo simbolo della pace, posizionato in piazza Vittorio Veneto, l’albero di Natale dei materani. Un’opera stilizzata e addobbata con le luci bianche che richiama la curiosità di passanti e turisti che di buon grado scattano fotografie e si ritraggono in selfie. È il bianco il tema cromatico dominante scelto per adornare a festa le strade del centro
Selfie con l’ulivo bianco nel segno di Matera 2019
di DONATO MASTRANGELO

MATERA - È l’ulivo simbolo della pace, posizionato in piazza Vittorio Veneto, l’albero di Natale dei materani. Un’opera stilizzata e addobbata con le luci bianche che richiama la curiosità di passanti e turisti che di buon grado scattano fotografie e si ritraggono in selfie. È il bianco il tema cromatico dominante scelto per adornare a festa le strade del centro.
Le cascate di luci degli anni scorsi per l’edizione 2014 hanno invece lasciato il passo ad un effetto decorativo con le stelle bianche alimentate a led che campeggiano sia sulla imponente facciata di Palazzo dell’Annunziata che in via del Corso. L’Amministrazione comunale ha messo in campo un budget di 100mila euro per la realizzazione dell’intero intervento relativo alle luminarie nel perimetro urbano affidato a Cna, Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato.

Nella parte del centro storico l’allestimento è stato materialmente eseguito dalla ditta Mariano di Lecce, mentre nelle restanti strade dalla ditta Saverio Morcinelli. Il progetto delle luminarie che riguarda l’area del centro storico è stato praticamente donato da due professioniste, Paola De Donno e Angela Venezia. Il Comune, rispetto agli anni scorsi, ha profuso uno sforzo maggiore anche per onorare al meglio il riconoscimento della città a Capitale europea della Cultura per il 2019.

«L’area di interesse delle luminarie - afferma Leo Montemurro della Cna - è stata ampliata notevolmente, implementando vie che lo scorso anno era erano state comprese, come via don Minzoni o che erano state toccate soltanto marginalmente dalle luci. È il caso, ad esempio di via Nazionale o di via Lucana estesa fino alla sede dell’Amministrazione provinciale».
«Le associazioni di categoria - afferma Francesco Lisurici, presidente di Confesercenti - hanno supportato con le loro competenze e professionalità nel migliore dei modi il Comune per offrire alla città un effetto decorativo consono al ruolo che la città ricopre come patrimonio Unesco e Capitale europea della Cultura per il 2019».

Sarà, dunque, un Natale “Open future” nel segno del prestigioso titolo continentale che la città dei Sassi ha guadagnato con pieno merito lo scorso ottobre, superando la concorrenza agguerrita di località come Lecce, Siena e Ravenna. Nei prossimi giorni il programma degli eventi natalizi verrà illustrato nei dettagli dagli amministratori. Un programma, condiviso, in molte sue parti con il Comitato Matera 2019 presieduto da Paolo Verri.
Molteplici le iniziative per celebrare al meglio la Natività, spaziando dall’arte, al teatro, alla musica, d’intesa con le numerose associazioni radicate sul territorio. Non mancheranno quindi concerti di vario genere musicale, tra cui quelli a tema natalizio delle formazioni polifoniche ma anche attività ludiche come le attività previste all’interno del Musma, il Museo della Scultura Contemporanea con “Enjoy your Christmart”, mentre il giorno 19 al Teatro Duni su iniziativa del Lams si esibirà la Banda nazionale della Polizia di Stato. La ciliegina sulla torta è però, San Silvestro, per salutare il 2014 e dare il benvenuto al 2015. Anche in questo caso, il programma dell’ultimo dell’anno sarà svelato presumibilmente la settimana prossima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400