Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 10:16

Bando per giovani che hanno voglia di impresa

di ENZO FONTANAROSA
MATERA - Si cercano idee imprenditoriali a forte contenuto innovativo per dare impulso allo sviluppo del territorio. E l’associazione “Manifattura delle idee” lo fa bandendo un concorso rivolto ai giovani che hanno voglia e capacità di fare impresa. È il premio “Start up nuove imprese” che si rivolge a chiunque, singoli o associati, intenda concorrere perché prenda forma un progetto.
Bando per giovani che hanno voglia di impresa
di ENZO FONTANAROSA

MATERA - Si cercano idee imprenditoriali a forte contenuto innovativo per dare impulso allo sviluppo del territorio. E l’associazione “Manifattura delle idee” lo fa bandendo un concorso rivolto ai giovani che hanno voglia e capacità di fare impresa. È il premio “Start up nuove imprese” che si rivolge a chiunque, singoli o associati, intenda concorrere perché prenda forma un progetto. Non importa ove risiede, a chi parteciperà è richiesto il solo obbligo di localizzare l’attivita che intenderà sviluppare in uno nei comuni del Materano o di Altamura, Gravina in Puglia e Santeramo in Colle.

A partire dal,primo dicembre, sarà possibile partecipare al concorso e presentare la propria idea, descritta in un business plan, entro il 31 gennaio 2015. In palio ci sono tre premi in denaro che sosterranno l’avvio delle imprese e che saranno, dal primo al terzo classificato, dell’importo di 7.500 euro, 5.000 euro e 2.500 euro. I dettagli del premio (scaricabili dal sito internet www.manifatturadelleidee.org), sono stati illustrati venerdì mattina in una conferenza stampa nella Libreria dell’Arco.

Il presidente di “Manifattura delle Idee”, Biagio Cicchetti , ha evidenziato che il sodalizio «punta a diffondere la cultura di impresa e creare opportunità per i giovani del nostro territorio materano e murgiano. Vogliamo camminare collateralmente alle istituzioni, non sostituirci ad esse. Se riuscissimo a creare solo due posti di lavoro sarebbe per noi motivo di orgoglio. Non vogliamo, pertanto, dare alcun significato politico alla nostra inizativa. Siamo solo un gruppo di amici che ama il territorio dove vive e lavora. Confidiamo in una larga partecipazione dei giovani, quelli stessi che quando vanno all’estero diventano i primi della classe, ma che non si riesce fare emergere a casa loro. In questo senso, dobbiamo fare sì che anche da noi vengano valorizzati e apprezzati».

L’associazione, la cui sede è in piazza degli Olmi, «si è costituita poco più di un anno fa – ha spiegato Maria Elena Caserta –. Gli obiettivi e le finalità del premio sono di promuovere e stimolare nuove idee imprenditoriali. Un aspetto importante è che ai vincitori sarà assicurato un servizio di sostengo e consulenze varie, per un totale di 40 ore, nella fase delicata dell’avvio della iniziativa imprenditoriale».
Sul perché si è pensato a strutturare l’iniziativa come un concorso è intervenuto Michele Marinaro, che ha evidenziato quanto fosse importante «che chi vi partecipa abbia delle motivazioni nel realizzare l’attività sul nostro territorio. Le idee che, sotto forma di business plan, saranno presentate, avranno una valutazione e solo quelle che una commissione di esperti avrà assegnato un punteggio adeguato, passeranno a una successiva discussione prima che la giuria valuti i progetti che verranno premiati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione